Nibionno, blitz della polizia nel bosco  Sequestrate eroina, cocaina e hascisc
Il materiale sequestrato durante l’operazione

Nibionno, blitz della polizia nel bosco
Sequestrate eroina, cocaina e hascisc

Massiccio intervento degli agenti della Questura di Lecco dopo le segnalazioni - Gli spacciatori sono fuggiti, sul posto rinvenuti anche due machete e 1.600 euro in contanti

Mezzo chilogrammo di sostanze stupefacenti, tra cocaina, eroina e hascisc, nonché due machete e 1.600 euro in contanti.

È quanto sequestrato ieri pomeriggio dagli agenti della Polizia di Stato della Questura di Lecco nel corso di un servizio di prevenzione allo spaccio di sostanze stupefacenti nel bosco di Mongodio, in territorio comunale di Nibionno, a ridosso della statale 36, comoda via di fuga per gli spacciatori che agiscono nella boscaglia. Il servizio di monitoraggio, coordinato dalla Squadra Mobile, è scattato a seguito di numerose segnalazioni da parte della cittadinanza.

Nonostante il massiccio intervento del personale della Polizia di Stato, ieri pomeriggio gli spacciatori sono riusciti a fuggire e a far perdere le loro tracce.

Tuttavia, proprio a causa della precipitosa fuga, hanno abbandonato nel bosco due machete e uno zaino con all’interno 1.600 euro in contanti, secondo gli investigatori il guadagno della giornata, e sostanze stupefacenti pronte per essere vendute e adatte a tutti i tipi di clientela. Nello specifico sono stati sequestrati 80 grammi di cocaina, 300 grammi di hascisc e 80 grammi di eroina.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 19 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA