Molteno,  a Villa Rosa festa per la Fase 2  Polemica per il party dei sindaci
Alcuni amministratori che hanno partecipato all’evento

Molteno, a Villa Rosa festa per la Fase 2

Polemica per il party dei sindaci

Perplessità per l’assemblea convocata nel giardino del municipio con brindisi

Valsecchi: «Stiamo ancora contando i morti, era il caso?» . Chiarella:«Era solo un bicchiere»

La “fase 2” è iniziata: ma è proprio il caso di festeggiare? Rischia di diventare un delicato caso politico la riunione dell’altra sera in Villa Rosa, alla quale sarebbe seguito tanto di brindisi e che avrebbe visto in qualche fase la presenza anche di almeno un congiunto di un sindaco, peraltro svolgendosi in parte all’interno e per il resto nel giardino del palazzo municipale, con sedie in cerchio e atmosfera informale.

La notizia circolava

La notizia che l’assemblea avrebbe avuto questo taglio era già circolata nelle ore precedenti, in alcuni comuni limitrofi. Tra i più critici sulla iniziativa, non usa mezzi termini il consigliere di maggioranza, ed ex sindaco di Suello, Carlo Valsecchi: «Non abbiamo ancora finito di celebrare i funerali a tutti i nostri morti. C’è bisogno di stappare il prosecco? Non cercherei, poi, di buttarla sull’ istituzionale, visto che, come assemblea, non mi risulta avesse neanche un ordine del giorno prefissato. Nei miei dieci anni di sindaco, le riunioni istituzionali le ho sempre viste diverse.»

Il sindaco, Giuseppe Chiarella, ribatte: «Bere un bicchiere di vino sarebbe un brindisi? Durante la Conferenza, dopo i doverosi ringraziamenti al presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli per il lavoro di coordinamento svolto in questo periodo, sono stati trattati diversi temi la maggior parte dei quali legati all’emergenza sanitaria»

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola sabato 23 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA