Mandello, Gerry Scotti dal piccolo Martin   Oltre il Genoma 21
Gerry Scotti con Ombretta, Davide e Martin Orio e il vice presidente della regione Fabrizio Sala

Mandello, Gerry Scotti dal piccolo Martin

Oltre il Genoma 21

Il presentatore ambasciatore della ricerca accompagnato dal vice presidente della Regione ha staccato un assegno di 5mila euro per l’associazione

Grande sorpresa oggi pomeriggio a Mandello. Alle 16.30, la famiglia Orio ha ricevuto la visita di Gerry Scotti. Accompagnato dal vicepresidente di Regione Lombardia, Fabrizio Sala, il celebre presentatore televisivo, nella sua veste di ambasciatore per la ricerca di Regione Lombardia, ha voluto incontrare Ombretta e Davide, genitori di Martin, un bambino di tre anni con la sindrome di Down, nonché fondatori dell’associazione “Vola con Martin oltre il 21”.

Qualità della vita

Una visita che ha voluto riconoscere i meriti di un’associazione nata per sostenere la ricerca scientifica per migliorare la qualità della vita dei bambini con trisomia 21. Ma Gerry Scotti non si è limitato a fare i complimenti di rito e, sorpresa nella sorpresa, ha firmato un assegno di 5 mila euro, suo dono personale all’associazione mandellese.

«Bisogna rendere merito ad associazioni come questa – ha detto Gerry Scotti – ma sappiamo bene che le parole non bastano. Per questo voglio sottolineare la mia assoluta condivisione a chi dà una nuova speranza ai ragazzi down con un mio contributo concreto». Grande ovviamente la gioia e lo stupore di Ombretta e Davide, che hanno ringraziato a nome di tutti i soci dell’associazione sia Scotti sia la Regione Lombardia.

Il raglio della torta

A concludere il pomeriggio, prima del taglio di una grande torta, è stato lo stesso Gerry Scotti: «La storia della famiglia di Martin mi ha toccato nel profondo sia per la forza di questi genitori, che invece di farsi sopraffare dallo sconforto hanno raddoppiato i loro sforzi per individuare una strada che possa portare alla cura dei problemi di Martin, sia per i benefici che questi studi potrebbero portare a tutti i bambini con la sindrome di Down»

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola mercoledì 19 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA