«Macché quote rosa: la legge è con me
Dimissioni? Bugie per screditarmi»

Morterone, Pesenti e la giunta senza donne: «Nei piccoli Comuni è possibile»

«Macché quote rosa: la legge è con me Dimissioni? Bugie per screditarmi»
Morterone - Il Municipio

«Il sindaco Dario Pesenti medita le dimissioni». L’indiscrezione rimbalza tra i monti che circondano Morterone e arriva fino a Lecco.

La voce è giunta anche all’orecchio del diretto interessato. Che però la bolla come una bufala. Anzi: come una fake news fatta circolare da arte dai suoi avversari politici.

«Ci sono personaggi, qualcuno noto anche a Morterone, che insistono a mettere in giro voci infondate per screditare la mia giunta. Non mi dimetto affatto. Poi ci si mettono quelli che dicono che se non nomino un assessore donna al posto del mio vice dimissionario Claudio Baruffaldi , non rispetterei la legge sulle quote rosa. Bastava chiedere a me: questa legge non vale per i Comuni sotto i tremila abitanti e Morterone ne ha trentadue. Sono stufo di sentire sciocchezze: io sono e rimango il sindaco di Morterone. E non ho ancora deciso chi sarà il nuovo assessore, uomo o donna che sia».

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA