Limonta: sei campi in sintetico  Una commessa da 1,9 milioni
il presidente della Liguria Giovanni Toti all’inagurazione

Limonta: sei campi in sintetico

Una commessa da 1,9 milioni

L’azienda di Costa Masnaga ha concluso i lavori a tempo di record: «Siamo orgogliosi del risultato raggiunto»

Meno di due mesi per il rifacimento di sei campi da calcio a 11 per il Comune di Genova.

È la sfida vinta da Limonta Sport, società del gruppo Limonta di Costa Masnaga. Un intervento di rifacimento dei manti erbosi con materiale di ultima generazione, realizzato grazie a un accordo di programma da 1,9 milioni di euro firmato lo scorso 18 giugno tra Regione Liguria, Comune di Genova, Lega nazionale dilettanti -Figc comitato regionale Liguria e le società sportive concessionarie (Molassana Boero, Ligorna 1922, Angelo Baiardo, Superba Calcio 2017, Athletic Club Liberi e Praese 1945). Gli interventi per la realizzazione dei sei campi, omologati per 11 giocatori, sono stati avviati a inizio settembre: negli scorsi giorni il taglio del nastro al campo sportivo Ligorna di via Solimano, al campo sportivo. Boero di Molassana in via Di Pino e al campo sportivo Strinati di via Mogadiscio; verranno invece conclusi entro la fine di questa settimana i lavori al campo sportivo Ferrando Baciccia di via Prà, al campo sportivo Ceravolo in via Bartolomeo Bianco e al campo sportivo Monsignor Sanguineti in via Dei Ciclamini.

Un lavoro a tempo di record quello della Limonta Sport: «Non posso che ringraziare innanzitutto chi ha creduto in noi affidandoci questa sfida. – sottolinea Francesco Lavorato, direttore commerciale Italia di Limonta Sport – In meno di due mesi il rifacimento completo di sei campi da calcio è stato un test non da poco. Non ci siamo scoraggiati e come sempre facciamo, insieme ai nostri partner, abbiamo unito tutte le forze, dedicando risorse e mezzi a questo ambizioso progetto. E oggi non posso che essere orgoglioso di tutto il mio team e dell’ottimo risultato».

«Regione Liguria – spiega il presidente Giovanni Toti - ha investito 1 milione di euro dal Fondo strategico, riuscendo così a generare un investimento complessivo da quasi 2 milioni. Siamo convinti che lo sport sia un patrimonio prezioso per tutti i nostri ragazzi e che sia loro diritto praticarlo in ambienti sani e in strutture sicure. La nostra amministrazione ha sempre posto grande attenzione allo sport, un fattore di aggregazione e socialità, ma anche uno straordinario generatore di sviluppo».

Il Comune di Genova ha stanziato 500mila euro, mentre i restanti 400mila provengono, in parti uguali, dalle 6 società sportive che gestiscono i campi oggetto degli interventi. «Su questi campi – prosegue Ilaria Cavo, assessore allo Sport di Regione Liguria – si allenano ogni settimana tremila persone, di cui 1990 tesserati del settore giovanile: abbiamo pensato a loro, quando abbiamo deciso di varare questa misura».


© RIPRODUZIONE RISERVATA