Lecco, sotto pressione i reparti Covid  Già 50 ricoverati all’ospedale Manzoni
EMERGENZA CORONAVIRUS VIRUS COVID-19 OSPEDALE MEDICO INFERMIERE - LECCO 18 MARZO 2020 - (Foto by Sandro Menegazzo)

Lecco, sotto pressione i reparti Covid

Già 50 ricoverati all’ospedale Manzoni

Aumentati in modo rilevante i pazienti in cura , sono praticamente triplicati nel giro di quattro giorni I sei posti in terapia intensiva tutti occupati, libera la sub

Crescono i contagi e aumentano purtroppo anche i ricoverati all’ospedale Manzoni di Lecco a causa del Covid.

Nel giro di una settimana si è passati dalla riapertura dei reparti dedicati ai casi di coronavirus, ad avere ben 53 pazienti positivi in cura, anche se va precisato che in parte provengono dall’area milanese, attualmente la più colpita così come fu una delle più risparmiate ai tempi della prima ondata. Nell’aggiornamento diffuso dall’Asst di Lecco nella giornata di mercoledì 14 ottobre risultavano essere 17 i pazienti colpiti dal coronavirus presenti al Manzoni, di cui 14 nel reparto malattie infettive e 3 nell’area filtro Covid, cioè in stanze singole per l’isolamento. Nessuno di essi aveva avuto bisogno di cure particolari, ma visti i trend dei contagi e dei ricoveri la direzione sanitaria aveva annunciato di aver predisposto sei posti letto di terapia intensiva per i malati Covid più quattro posti letto in sub intensiva.

Evoluzione lampo

Quattro giorni più tardi la situazione è rapidamente evoluta in peggio: secondo l’aggiornamento di ieri, infatti, sono 53 i pazienti ricoverati nei reparti dedicati al coronavirus. Di essi: 38 sono positivi, 11 attendono l’esito degli accertamenti e 4 sono risultati (o sono diventati) negativi. I sei posti di terapia intensiva sono tutti occupati, mentre i 4 di sub intensiva sono attualmente liberi. Pieni anche tutti i 15 posti del reparto di malattie infettive dedicato al Covid; 5 posti occupati su 6 nella sezione sub intensiva dello stesso reparto, tutti curati con il C-pap, cioè i caschi collegati ai respiratori.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola lunedì 19 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA