Lecco. Nell’industria   corre la produzione
Nei primi nove mesi, produzione e fatturato industriale delle imprese lecchesi sono cresciuti del 4,5% e del 6,7%

Lecco. Nell’industria

corre la produzione

Nei primi nove mesi i risultati ottenuti dalle imprese lecchesi sono stati i migliori in Lombardia

Buono anche l’andamento del settore artigiano - Valassi: «Segnali incoraggianti che vanno sostenuti»

Con una crescita della produzione e del fatturato industriale (+4,5% e + 6,7%) da gennaio a settembre e di quella del manifatturiero artigiano (+2,7% per gli ordini e + 2,1% per il fatturato) le imprese lecchesi hanno ottenuto su base annua i migliori risultati a livello regionale.

I due dati dell’industria superano ampiamente la media regionale dei primi 9 mesi dell’anno (+1,3% la produzione e + 3,3% il fatturato), con Lecco (+3%) che sta dietro solo a Pavia (+3,9%) nel dato di crescita degli ordini, al pari della media lombarda del 3%.

Circa i dati congiunturali del terzo trimestre, per ora sono disponibili solo quelli regionali diffusi da Unioncamere Lombardia che spiegano come nel terzo trimestre di quest’anno, rispetto al trimestre precedente, i dati siano «positivi ma in decelerazione», con la produzione industriale che cresce dello 0,2% (+1,7% tendenziale nel terzo trimestre 2015 rispetto allo stesso trimestre 2014) e quella artigiana con variazione nulla sul trimestre precedente e in crescita dello 0,9% tendenziale.

Nella media regionale nel terzo trimestre, rispetto al secondo, cresce l’estero (+0,5%, 2,4% tendenziale) ma tornano negativi (-0,1%) gli ordini interni, che tuttavia crescono su base tendenziale (+0,6%).

Tornando ai dati lecchesi di più lungo periodo diffusi dall’Osservatorio economico provinciale della Camera di commercio, nel terzo trimestre 2015 aumentano su base annua la produzione, gli ordini e i fatturati dell’industria, rispettivamente del 2,1%, 2,9% e 5%.

Bene nel periodo anche la produzione artigiana (+1,5%), gli ordini (1,9%) e il fatturato (+1,3%). Dati positivi anche per il fatturato del commercio (+0,6%) e dei servizi (+1,1%)

Su base tendenziale del terzo trimestre, dunque, Lecco fa meglio della media lombarda che segna crescita dell’1,7% per la produzione industriale, del 2,6% per gli ordini, del 3% per il fatturato. Significativa la distanza fra la crescita di produzione artigiana lecchese e regionale, visto che quest’ultima per ordini, produzione e fatturato segna crescita inferiore al punto percentuale.

Un quadro che per il presidente della Camera di commercio di Lecco Vico Valassi mostra «segnali incoraggianti, che hanno bisogno di essere sostenuti e incentivati dal livello istituzionale. Il rilancio dell’economia locale – scrive Valassi in una nota di commento ai dati - dovrà guidare anche gli interventi futuri della Camera stessa, nonostante la ulteriore riduzione delle risorse da Diritto annuale che per il 2016 subirà un taglio del 40%».


© RIPRODUZIONE RISERVATA