Lecco. Le luci accendono  anche lo shopping
Strade piene in centro e luminarie suggestive: parte bene il periodo caldo dello shopping natalizio

Lecco. Le luci accendono

anche lo shopping

Verso il Natale: centro pieno e negozi affollati nel primo weekend dedicato all’acquisto dei regali : «Vincente la scelta di illuminare gli edifici»

Lo shopping parte col piede giusto. Il fine settimana dell’Immacolata apre ufficialmente il periodo degli acquisti di Natale, che già avevano avuto un anticipo con il “black friday” di fine novembre.

«In giro c’è parecchia gente che poi entra nei negozi e fa acquisti. C’è già un incremento sulle vendite rispetto allo scorso anno di questi tempi, anche se per fare bilanci è sicuramente presto. Il bel tempo, le iniziative e soprattutto la proposta delle proiezioni di luci sui palazzi delle piazza XX Settembre e Cermenati stanno muovendo le persone, e di conseguenza gli acquisti - dice Oscar Riva, storico commerciante di calzature all’Isolago - Speriamo che continui così. In questo fine settimana è arrivata parecchia gente da fuori città».

Un continuo viavai nei negozi, molti alla ricerca dei regali che ormai devono essere utili e di qualità, e tutti o quasi fanno il confronto tra qualità e prezzo prima di acquistare.

Nel tardo pomeriggio tanti in attesa delle proiezioni di luci a cura del gruppo “Amici di Lecco”, iniziativa che ha debuttato quest’anno ed è già un successo.

Il Villaggio di Natale in piazza Cermenati, con una ventina di espositori è partito bene, o almeno meglio dello scorso anno.

«Gente ce ne è, l’organizzazione è migliore - assicura Ruggero Di Cataldo - con stand lo scorso anno non è andata bene per molti motivi, in questi primi giorni abbiamo già visto un bel giro di presenze».

A lui fa eco Maria Pia Galli, con esposizione di cartoleria. «Arriviamo da Cesana Brianza, è la prima volta che esponiamo e considerato che il nostro è un oggetto regalo, le richieste sono già buone, e c’è parecchio interesse, con una ricerca della qualità e del pezzo artigianale».

Bambini che aspettano Babbo Natale, altri che nell’attesa preferiscono trascorrere qualche ora sulla pista del ghiaccio in piazza Garibaldi. «Noi pattiniamo da tempo - racconta Andrea Anderbegali con i suoi bambini - Prima degli acquisti un po’ di divertimento».

La pista del ghiaccio fa da richiamo, e così anche la giostra in piazza Cermenati.

«L’attesa è alta. Gente inizia ad essercene - sottolinea Francesco Prina - Il vicesindaco Francesca Bonacina mi ha proposto di trasferire qui, dal lungolago, per il periodo natalizio la giostra, e siamo stati molto contenti dell’idea. Al calar della luce la giostra diventa come un albero di Natale illuminato».

C’è chi ha già fatto acquisti e chi invece è ancora in ricognizione.

«In questo fine settimana ho prediletto le compere: profumi, abbigliamento, guanti e sciarpe - fa notare Laura Pizzi -, tutto per i regali, poi dalla prossima settimana, quando ci sarà la ressa nei negozi vado a sciare».

Luigi Mauri e Luciano Vanini, al gazebo “Pro parco nostri amici animali” in via Roma, parlano di un buon giro di presenze. «Da noi acquistano calendari e ci aiutano a sostenere animali in difficoltà». E una volta smessi i panni dei volontari, anche loro diventano acquirenti. «Regali? Sì qualcuno ma ben mirato e scelto con attenzione», rispondono.


© RIPRODUZIONE RISERVATA