Lecco: “La Fumagalli” conquista la tv  «E riesco a non dire parolacce»
Cinzia Fumagalli accanto a Claudio Lippi, conduttore del programma

Lecco: “La Fumagalli” conquista la tv

«E riesco a non dire parolacce»

Prova del cuoco:lLa chef lecchese accanto a Elisa Isoardi e Claudio Lippi

«Sono anarchica e poco diplomatica, ci hanno messo un po’ a “digerirmi”»

Alla trasmissione “La prova del cuoco” è per tutti “la Fumagalli”: occhiale importante, lingua sciolta e, soprattutto, personalità da vendere.

Stiamo parlando di Cinzia Fumagalli, la chef lecchese che lavora in cucina da quando aveva 14 anni e che dal mese di settembre è uno dei giudici della celeberrima trasmissione di Rai 1. Tutti i giorni è in televisione al fianco di Elisa Isoardi e Claudio Lippi, dispensando le sue competenze con la sincerità e la mancanza di diplomazia che la caratterizza: «Ogni mattina incontro il mio autore ma è quasi inutile. Io sono anarchica e vado a braccio. L’unica cosa che sono riusciti ad impormi è il severo divieto di dire parolacce. In cinque mesi non ne ho mai detta una e per me è una vera conquista».

Cinzia Fumagalli parla dal suo albergo romano dove vive dal lunedì al venerdì e racconta di questa sua nuova vita: «I primi mesi di trasmissione il gradimento nei miei confronti era molto scarso. Gran parte del pubblico non mi sopportava. I messaggi più cortesi erano quelli degli spettatori che chiedevano di “buttarmi fuori” dalla trasmissione. Adesso le cose sono molto cambiate. Sarà che sono una di lunga digestione, un po’ come una peperonata mangiata a mezzanotte, ma col tempo mi hanno “digerita” ed ora quasi mi annoio quando leggo solo giudizi positivi. Infatti, non sono una che subisce ed ho sempre risposto a chi mi criticava. Una signora in particolare mi sommergeva di giudizi terrificanti. Ho scoperto che era di Lecco e sono andata a trovarla: quando mi ha visto è quasi svenuta».

Il servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 16 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA