Lecco, il “pirata” in auto sulle scale  L’ospedale: «È un nostro collaboratore»   GUARDA IL VIDEO
Un’immagine del video, diventato virale

Lecco, il “pirata” in auto sulle scale

L’ospedale: «È un nostro collaboratore»

GUARDA IL VIDEO

Il video virale: la dirigenza del Manzoni sarebbe intenzionata a non sporgere denuncia- «Si tratta di una persona anziana che si occupa di manutenzione: un errore, si è confuso»

Si è sciolto l’enigma dell’automobilista che, l’altro giorno, si è ritrovato, suo malgrado, a diventare famoso (più la sua auto scura che lui, invisibile), grazie a un video diventato oramai virale su internet realizzato dalle abitazioni di fronte alla scalinata di accesso all’ospedale cittadino.

Si vede un’auto che risale la scalinata del “Manzoni”. Di traverso, fin su al piazzale di ingresso che collega la palazzina amministrativa con quella sanitaria. Tutti a chiedersi se fosse uno scherzo, una goliardata o che altro. Invece la realtà è molto più semplice: si è trattato di un errore. Banale, ma incredibile.

L’ufficio stampa dell’ospedale di Lecco spiega: «Si tratta di un lavoratore esterno dell’ospedale. Una persona autorizzata ad accedere all’area superiore per fare il proprio lavoro all’interno della struttura. Potremmo definirlo un addetto alla manutenzione, ma stiamo cercando di preservare la sua immagine, visto che è una persona anziana e il suo gesto è stato del tutto involontario e non ha causato danni né alle cose né alle persone».

La Polizia locale, tramite riconoscimento della targa, potrebbe arrivare anch’essa al nome e cognome dell’autore della “passeggiata” a quattro ruote sulla scalinata pedonale, ma solo se le verrà richiesto dall’Asst, l’Azienda socio sanitaria territoriale. Infatti il terreno sul quale l’auto ha messo gli pneumatici è privato. Del “Manzoni”, appunto. Senza denuncia dell’Asst la Polizia Locale non potrà intervenire.

Tutti i particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola martedì 13 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA