Lecco, i servizi sociali
traslocano in via Tubi

Il caso Anche gli uffici sport e istruzione dovrebbero lasciare a breve la sede di via Sassi, non più sicura. Le minoranze attaccano: «Così si fa uno spezzatino del municipio, aumenteranno i costi e i disagi»

Lecco, i servizi sociali traslocano in via Tubi
L’ingresso della sede Asl in via Tubi dove saranno trasferiti alcuni uffici del Comune

Pronti al trasloco. Gli uffici comunali dei servizi sociali, dello sport e dell’istruzione dovrebbero lasciare la palazzina di via Sassi per una nuova sede, provvisoria, in via Tubi negli spazi dell’Asl,

Il trasferimento sarebbe dovuto a motivi di inagibilità della struttura, che non è pericolante ma non avrebbe più i criteri richiesti per uffici comunali.

In via Sassi resterà però la polizia locale posizionata al piano terra.

La notizia del trasferimento sta girando da qualche giorno ed è sempre più insistente, e sta già sollevando parecchie critiche in quanto via Tubi è tutt’altro che comoda da raggiungere. Il reparto Cazzaniga del vecchio ospedale di Lecco, diventato poi sede Asl ora verrà in parte destinato a uffici comunali.

La giunta tace

Impossibile al momento raccogliere il commento dell’assessore ai lavori pubblici Maria Sacchi. Intanto le minoranze criticano la scelta, e soprattutto hanno parecchi dubbi e interrogativi.

«Gli uffici di via Sassi, con esclusione della polizia locale, dovrebbero andare in via Tubi per motivi strutturali. Purtroppo il sindaco M auro Gattinoni sta facendo uno “spezzatino” ed invece di portare tutto in una struttura sta suddividendo. Avremo parte degli uffici a palazzo Bovara, la polizia locale in via Sassi e altri uffici in via Tubi che è pure lontana dal Municipio - sbotta Corrado Valsecchi , capogruppo di “Appello per Lecco” -. Un trasloco che seppur provvisorio avrà dei costi, il problema di fondo è che questo sindaco fa il contrario di quello che si dovrebbe».

Gattinoni ha bocciato la proposta della scorsa Amministrazione comunale guidata dal sindaco Virginio Brivio di portare la sede comunale in via Marco d’Oggiono, nell’ex politecnico.

«Struttura che a fine anno sarebbe stata pronta ad accogliere gli uffici, mantenendo palazzo Bovara come rappresentanza», prosegue Valsecchi.

Progetto dell’attuale maggioranza è quello di acquisire l’ex Deutsche Bank di piazza Garibaldi e trasformarla in sede del Comune.

«Stanno programmando il trasloco degli uffici da via Sassi a via Tubi in segreto - rimarca Cinzia Bettega , consigliere della Lega -, con molta probabilità ci sono problemi legati all’agibilità dello stabile, e dico probabilmente perché ci tengono all’oscuro su queste decisioni che andrebbero invece condivise. Sarebbe bastato portare avanti la sistemazione dell’edificio di via Marco d’Oggiono così da poter traslocare per fine anno, invece hanno bloccato tutto e ora ci troviamo con gli uffici di via Sassi che devono essere trasferiti altrove».

Il centrodestra

Non da meno Filippo Boscagli della minoranza di centro destra “Lecco ideale”, che rimarca: «Ogni cosa che toccano la rompono, vogliono fare la nuova sede all’ex Deutsche ma poi frammentano le sedi degli uffici. Non c’è un progetto di fondo. Gli uffici dovranno lasciare via Sassi pare nei prossimi mesi, ma a noi non è stato detto nulla».

Raggiungere via Tubi non è facile per chi deve muoversi coi mezzi pubblici, ed un settore così importante come quello dei servizi sociali dovrebbe essere il più centrale possibile.
P. San.

© RIPRODUZIONE RISERVATA