Lecco. Gli animalisti con il centrodestra  Ciresa potrebbe presentare una civica
L’ex assessore Ezio Venturini

Lecco. Gli animalisti con il centrodestra

Ciresa potrebbe presentare una civica

Verso il voto: l’associazione dell’ex assessore Ezio Venturini è prossima a firmare l’intesa - La lista del candidato sindaco potrebbe raccogliere le diverse esperienze ancora senza sigla

Gli animalisti lecchesi mettono la freccia e girano a destra: il gruppo legato all’ex assessore Ezio Venturini è ormai alle battute finali della trattativa con la coalizione di Peppino Ciresa, mentre già da tempo la civica Lecco merita di più (vicina al consigliere regionale Mauro Piazza) aveva “assoldato” la ex presidente provinciale Enpa, Silvana Benedetti.

Niente da dire, se qualcuno si attendeva che il messaggio animalista potesse in qualche modo essere irretito dal contenitore ambientalista dell’assessore Alessio Dossi, c’è proprio da ricredersi. Non sarà infatti la compagine di centrosinistra ad ospitare le istanze degli amici dei vari quattro zampe, quanto invece la coalizione di centrodestra. Stando ai rumors, pare ormai in dirittura finale la trattativa tra il candidato sindaco e l’ex assessore Venturini. Quindi, ci siamo e l’accordo è solo questione di piccoli dettagli.

Niente di cui sorprendersi, dal momento che Venturini, con un ampio trascorso nell’Italia dei Valori, aveva abbracciato lo scorso anno la causa di Giovanni Toti. Il governatore ligure aveva infatti fondato “Cambiamo”, contenitore politico fuoriuscito da Forza Italia con l’obiettivo di aderire più marcatamente al traino sovranista di Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Un’operazione che, piuttosto imprevedibilmente, aveva trovato il proprio interlocutore lecchese in Venturini (fresco di un’esclusione dalla giunta di Virginio Brivio che, social alla mano, pare proprio non essersi ancora sbollita). Venturini, dal canto suo, si porta però appresso da anni anche il gruppo legato all’associazione locale nata all’indomani della chiusura del canile del capoluogo.

A capo di “Pro Parco Nostri Amici Animali onlus”, c’è infatti Ciro Lamberti, benzinaio e già candidato nel 2015 con Vivere Lecco (la civica di Venturini), uno dei nomi di punta di una possibile lista interna al centrodestra.

Certo, le firme da raccogliere e i candidati da radunare sono sempre piuttosto gravosi. E allora, ecco in campo anche il piano B: l’idea di una possibile civica del sindaco Peppino Ciresa che raccolga in qualche misura le diverse esperienze civiche ancora senza un simbolo.

Tra queste, anche la declinazione lecchese di Lombarda Ideale, caldeggiata a suo tempo da Antonio Rossi e Filippo Boscagli. In campo, però, c’è come detto anche Silvana Benedetti, presidente dell’Enpa. I due “clan” andranno quindi a rubarsi i voti a vicenda? Si vedrà.

Sta di fatto che in casa centrodestra potrebbe esserci un ulteriore elemento di scomodità. Impossibile non ricordare che solo un anno fa, era invece l’alleato Fratelli d’Italia che portava in palmo di mano fino a Strasburgo Pietro Fiocchi, convinto assertore di politiche a favore della caccia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA