Lecco. Campo de Boi
Sulla strada si tira dritto

Nonostante i dissensi, l’assessore Cattaneo in consiglio comunale ha confermato l’indirizzo preso: «I residenti hanno diritto ad avviare i lavori, il parere positivo è stato dato un anno fa»

Lecco. Campo de Boi Sulla strada si tira dritto
Il sentiero che verrà trasformato in strada agro silvo pastorale

La strada per Campo de Boi si farà.

Dopo le polemiche dentro la maggioranza nei giorni scorsi è arrivata la conferma dell’assessore all’Attrattività territoriale del Comune di Lecco Giovanni Cattaneo : «I proponenti hanno tutto diritto di avviare i lavori entro luglio», ha spiegato durante l’ultimo Consiglio comunale, rispondendo a una precisa domanda posta dal consigliere di Fratelli d’Italia Giacomo Zamperini .

Se i residenti andranno avanti con l’iter, dunque, la strada nel bosco verrà costruita. Nelle ultime settimane erano stati i consiglieri di maggioranza Alberto Anghileri di Con la Sinistra cambia Lecco e Alessio Dossi di AmbientalMente, la lista civica verde di centrosinistra, a sollevare la questione, invitando la Giunta a prendere tempo e analizzare costi e benefici di un progetto che porterebbe asfalto e macchine in mezzo al bosco.

Parole cadute nel vuoto quelle di Anghileri e Dossi dato che l’assessore Cattaneo tira dritto, facendo valere un parere positivo espresso dalla conferenza dei servizi nel luglio 2021 che ha dato un anno di tempo per costruire la strada. Siamo dunque arrivati nei mesi caldi e il tempo per tornare indietro sembra oramai scaduto.

Cattaneo in Consiglio comunale ha spiegato che l’iter istituzionale-burocratico legato all’approvazione del progetto era già stato avviato nell’agosto 2020 con la richiesta dei residenti di un progetto di fattibilità, approvato proprio dai tecnici meno di un anno fa. Nessun ripensamento o nuovi elementi da valutare per la Giunta Gattinoni che proseguirà, su questo tema, nel solco già tracciato dalla precedente Amministrazione e darà il proprio consenso alla costruzione, aprendo di fatto una piccola crepa fra i consiglieri di maggioranza che si erano detti pronti a rivedere il progetto e ignari della volontà di asfaltare proprio il sentiero nel bosco che conduce a Campo de Boi. La strada, fortemente richiesta dei residenti, aveva trovato in passato l’opposizione dei gruppi ambientalisti e dei partiti verdi, oltre ad un animato dibattito sui social mentre dalla politica arrivavano sempre pareri favorevoli: prima la Soprintendenza, poi Regione e Provincia, infine il Comune un anno fa. Una discussione, quella andata in scena nell’ultima Consiglio comunale, che ha permesso all’assessore Cattaneo anche di fare il punto sulla mappatura delle strade agro-silvo-pastorali di Lecco fra lago e montagna, per la stesura di un regolamento condiviso che possa dare nuove chiare regole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA