Lecco, Bizzozero resta

«Solo finché non trovo

un acquirente serio»

Il proprietario della società bluceleste rassicura: «Vorrei però lasciare con la promozione in Lega Pro. Cordata colombiana? Tratterò soltanto con gente sicura»

Lecco, Bizzozero resta «Solo finché non trovo un acquirente serio»
Daniele Bizzozero nella sede del Calcio Lecco di via Don Pozzi
(Foto di foto menegazzo)

Daniele Bizzozero andrà avanti. Ma non all’infinito. La volontà del patron del Lecco Calcio, nel secondo giorno da cittadino libero, è di vendere: «Se riuscissi a portare il Lecco in Lega Pro, me ne andrei con il sorriso sulle labbra. Io voglio intavolare delle trattative serie, con persone serie. So con chi devo trattare. Vorrei lasciare conquistando quello che avevo promesso: il professionismo».

Resta il fatto che Bizzozero, per motivi di opportunità, non può restare presidente. Nessuno, in realtà, se non per motivi di presentabilità, gli potrebbe imporre di andarsene.

Dunque lascerà il Lecco? Bizzozero oscilla. «Mi sento in dovere di non lasciare il Lecco perché voglio dimostrare di non essere quello che posso sembrare. Le scivolate possono capitare, anche se non dovrebbero... L’ho fatto per il troppo attaccamento ai colori blucelesti. Ci tengo a questa squadra, spero si sia capito…».

Niente coerdata colombiano? «Non ne voglio sapere nulla. Voglio gente sicura. Altrimenti finiamo come il malese del Bari. È sparito».

L’intero articolo su La Provincia di Lecco in edicola sabato 30 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA