L’avvelenatore colpisce ancora  Uccise due volpi nel Casatese
I bocconi mietono vittime anche tra le volpi

L’avvelenatore colpisce ancora

Uccise due volpi nel Casatese

Anche la Lega anticaccia è scesa in campo nelle ricerche - «Oltre ai cani a rischio gli animali selvatici: inaccettabile»

Si diffonde a macchia d’olio il fenomeno delle polpette avvelenate, che ha colpito principalmente nel fine settimana le zone di Casatenovo e Sirtori.

Ma questa volta ad andarci di mezzo sono state le volpi, una nella zona di Ostizza a Montevecchia, una seconda a Missagliola, Comune di Missaglia. Sono esemplari recuperati dalla Polizia Provinciale tra domenica e ieri dopo le segnalazioni e inviati ai laboratori per le analisi, per capire se si tratta effettivamente di avvelenamento, visto che questa è la stagione delle cucciolate per le volpi, o di qualcos’altro, anche se il sospetto è proprio quello delle polpette avvelenate. Fenomeni simili, forse in qualche modo collegati. Fatto sta che l’allarme sta montando in tutto il territorio.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola oggi, 16 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA