Lavoratori in nero o irregolari
Sospesa l’attività di un ristorante

I controlli della Guardia di finanza di Erba e della Polizia di Stato

Lavoratori in nero o irregolari Sospesa l’attività di un ristorante
Un controllo della Guardia di finanza di Erba
(Foto di Stefano Bartesaghi)

Continuano i controlli della Guardia di finanza di Erba e della polizia di Stato per accertare la presenza di lavoro “sommerso” nel territorio. Nel corso di un controllo, oltre al mancato rispetto delle normative anti Covid, i finanzieri hanno scoperto in un ristorante dell’Erbese tra i 19 lavoratori controllati, 5 lavoratori in nero e 2 lavoratori irregolari impiegati come musicisti, addetti alla sicurezza, lavapiatti e camerieri. Da qui la sanzione da 1.800 a 10.800 euro per i lavoratori in nero, e da 400 a 2.400 per quelli irregolari. L’ispettorato territoriale del lavoro di Como e Lecco ha inoltre disposto la sospensione dell’attività perché nel giorno dell’intervento di militari e agenti i lavoratori in nero accertati superavano il 20% di quelli impiegati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA