La Valletta in lacrime

per l’addio a Lucio Mazza

In tanti per il funerale del kayakista annegato a 52 anni nel torrente Valmora

La Valletta in lacrime per l’addio a Lucio Mazza
LA VALLETTA - Il funerale di Lucio Mazza
(Foto di Fabrizio Alfano)

I muscoli tesi, preparati allo scatto. Lo sguardo fisso davanti a sé. La pagaia stretta tra i pugni serrati, pronta ad entrare in azione e far cambiare direzione al kayak, per aggirare un masso o evitare un gorgo. Tutt’attorno, le rapide di un torrente impetuoso, disceso chissà quante volte, gustando il brivido del rischio ma con l’obiettivo di arrivare in fondo sano e salvo, e sentirsi libero e felice.

Con questa immagine, posata su un tavolino all’ingresso della chiesa di Sant’Ambrogio, la compagna Giusy e la figlia Ariel, stamattina, hanno voluto ricordare Lucio Mazza, 52 anni, annegato giovedì pomeriggio mentre insieme a un amico scendeva il torrente Valmora nella Bergamasca.

A tradirlo era stato un tronco che non era riuscito a superare e che lo aveva fatto finire sott’acqua.

L’articolo completo sul giornale in edicola domani, martedì 10 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA