La ciclabile tra Lecco e Abbadia  Si tolgono i blocchi di cemento
Il tratto di strada alle Caviate dove si stanno rimuovendo i new jersey in cemento

La ciclabile tra Lecco e Abbadia

Si tolgono i blocchi di cemento

Gli operai Anas sono impegnati nella rimozione dei new jersey

Alle Caviate su un tratto di strada, i veicoli circolano a senso unico alternato

Cominciati i lavori per la rimozione dei vecchi new-jersey lungo la ciclabile dalle Caviate di Lecco a Pradello di Abbadia. Lavori che dovevano già essere completati entro il 13 marzo.

Per permettere agli addetti di lavorare in sicurezza è stato posizionato un cantiere mobile in direzione sud, da Abbadia verso Lecco, che regola il senso unico alternato su di un tratto di strada, con la presenza di movieri. Considerato il periodo di emergenza sanitaria, non ci sono problemi di traffico e nessun rallentamento al transito.

In contemporanea con i lavori è in corso anche un intervento di pulizia della ciclabile sul fronte a lato della strada, che era atteso da tempo. I vecchi new-jersey davanti alle fioriere sono un brutto tocco estetico e verranno tolti. Le fioriere verranno riempite di terra e piantumate con essenze, prima però verrà completato l’impianto di irrigazione.

Senza entrare nella polemica, ma per onor di cronaca, lo scorso 25 novembre, durante un sopralluogo, Marco Angelo Bosio, responsabile area compartimentale Lombardia per Anas, e il collega direttore dei lavori Giuseppe Zanframundo, avevano annunciato che i vecchi new-jersey sarebbero stati tolti per fine dicembre, poi la data era slittata al 13 marzo, e ora finalmente l’intervento ha preso il via. Il lavoro in questione doveva però essere completato già la scorsa estate, poi rimandato ad ottobre per permettere la fruizione della pista durante la bella stagione.

Nei mesi scorsi era stato realizzato, come richiesto dal Comune ad Anas, il parapetto che rende sicuro scendere e salire dalla massicciata a lago, sotto la zona dove i passanti sono soliti sostare ad ammirare il panorama.

A ottobre era arrivato l’impianto di illuminazione successivamente vandalizzato e risistemato. Illuminazione che rende molto più sicuro il transito sulla ciclabile sempre molto frequentata. Con un boom di presenze la scorsa estate. La ciclopedonale dalle Caviate a Pradello, realizzata con un restringimento della sede stradale, era stata aperta un anno fa, il 18 aprile del 2019. L’idea di creare una ciclabile inizia a delinearsi nel 2003, sulla spinta del Comune di Abbadia con Anas per risolvere il problema del passaggio promiscuo e pericoloso di camion e biciclette lungo la strada statale 36 da Lecco ad Abbadia.

Sei anni dopo Anas pubblica il bando d’asta per l’appalto dei lavori. Da quel momento è stato un susseguirsi di vicissitudini, fino a luglio dello scorso anno quando Anas decide di completare almeno il primo tratto, ricavato, come dicevamo prima, restringendo la carreggiata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA