La Carozzi di Pasturo guarda agli Usa  Uno stand alla fiera di San Francisco
Una fase della lavorazione alla Carozzi formaggi di Pasturo

La Carozzi di Pasturo guarda agli Usa

Uno stand alla fiera di San Francisco

Mercato in crescita: in California presentate le eccellenze della tradizione casearia valsassinese

La Carozzi di Pasturo continua ad esportare la Valsassina nel mondo. Una delegazione dell’azienda casearia è stata protagonista all’edizione invernale 2018 di Fancy Food, la fiera di San Francisco che ogni anno espone il meglio dei prodotti italiani, che all’estero hanno un mercato veramente rilevante.

Il Made in Italy agroalimentare rappresenta un punto di riferimento qualitativo ovunque riconosciuto. E l’evento statunitense lo ha confermato: per diversi giorni, sugli scudi è infatti rimasta la produzione italiana, tra esibizioni e presentazioni.

Per la Carozzi si è trattato dell’occasione per far conoscere alla platea americana e internazionale il meglio dei suoi prodotti, tra i quali ovviamente in particolare quelli premiati in occasione dei World Cheese Awards 2017 con il riconoscimento Gold: il Capriziola e il Gorgonzola Dop dolce.

«Il mercato statunitense – hanno spiegato in azienda a Pasturo - è per Carozzi Formaggi un bacino di utenza importante, un canale aperto poco meno di 20 anni fa, quando l’azienda decise di portare la tradizione millenaria di cui è portavoce oltre i suoi confini territoriali, diffondendo sempre di più il suo nome e quello del territorio di riferimento, da sempre patria indiscussa di tante tipologie di formaggi».

Oggi Carozzi Formaggi si caratterizza per la produzione di formaggi di varia natura, da quelli di capra a quelli di latte vaccino, dai formaggi freschi a quelli più stagionati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA