In viaggio sulle orme di Lutero

«Un incontro con gli evangelici»

Lecco, un pellegrinaggio guidato da monsignor Cecchin in occasione cei 500 anni della Riforma. Nella Germania protestante «sotto il segno del dialogo ecumenico»

In viaggio sulle orme di Lutero «Un incontro con gli evangelici»
Il prevosto di Lecco, monsignor Franco Cecchin

A cinquecento anni dalla profonda scissione nel mondo cattolico innescata da Lutero, che diede il via alla Chiesa protestante (“evangelica”), i pellegrini del decanato di Lecco ritornano sulle orme del grande predicatore agostiniano, ripercorrendo le tappe del lungo cammino di Lutero, nei luoghi geografici che segnarono la Riforma.
Un pellegrinaggio denso di momenti forti, non solo perché «siamo ormai vicini al cinquecentesimo anniversario della Riforma, che incominciò nel 1517 – spiega monsignor Franco Cecchin, che guiderà il viaggio – ma anche perché per noi rappresenta il primo effettivo viaggio in una terra protestante». Tutte le esperienze passate, infatti, di questo “Pellegrinaggio della città di Lecco” avevano portato i pellegrini a conoscere realtà e comunità cristiane dell’Est europeo, «dunque principalmente si trattava di incontri con Chiese cristiane ortodosse. Quest’anno abbiamo scelto la Germania: culla del protestantesimo. Attenzione però: preferiamo dire “evangelici”, visto che il termine “protestante” fu usato utilizzato fin da subito in tono polemico dai cattolici. Dire evangelico è più corretto ed accettabile sul piano del dialogo ecumenico».
Il viaggio, otto giorni con spostamenti in pullman dal 10 al 17 ottobre prossimo (ma sono già aperte le iscrizioni, in segreteria parrocchiale di San Nicolò) toccherà le principali città nelle quali Lutero visse, insegnò (era docente all’università di Wittemberg, dove furono affisse le famose 95 tesi, poi inviate ai vescovi autorevoli perché se ne discutesse, e non affisse sul portale del Duomo, come vuole erronea tradizione, ndr.), predicò, scrisse, sancì la definitiva frattura con Roma. «Sarà un pellegrinaggio in dialogo con gli evangelici in una dimensione ecumenica, per sapere ascoltare questi fratelli nella fede, che ancora oggi ci ricordano il primato della Parola di Dio. Anche qui a Lecco collaboriamo con le Chiese evangeliche attraverso la Commissione ecumenica del decanato, ad esempio organizzando gli eventi della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, che si tiene ogni anno a gennaio» .

© RIPRODUZIONE RISERVATA