In lizza pure “Forza Lecco”  Aglioni è il candidato sindaco
Luigi Oscar Aglioni

In lizza pure “Forza Lecco”

Aglioni è il candidato sindaco

La lista civica indipendente parteciperà alle comunali - Tra le priorità del programmala tutela degli animali

“Forza Lecco”: questo il nome del contenitore liberale e pet friendly che si candida alle prossime elezioni comunali del capoluogo.

L’annuncio (un po’ a sorpresa a dire il vero, non atteso dagli addetti ai lavori) è arrivato tramite comunicato stampa. A farsene portavoce, tra gli altri, anche il civatese Diego Maggi, già candidato alle scorse politiche per Grande Nord. Candidato sindaco sarebbe il consigliere comunale di Dolzago, Luigi Oscar Aglioni.

«Alle prossime amministrative – è la nota diramata - sarà presente anche una lista civica indipendente ispirata ai chiari valori liberali del centrodestra. Siamo un gruppo nato spontaneamente formato da uomini e donne che fanno del bene comune e delle sorti del nostro paese il proprio collante. Il progetto, le speranze e gli orizzonti che costituiscono il nostro sogno per Forza Lecco verranno presentati prossimamente in una conferenza aperta, oltre che agli amici della stampa, anche a tutta la cittadinanza lecchese, evento in cui sveleremo gli obbiettivi per la nostra città e le tematiche su cui verterà il mandato: solidarietà, inclusività, bene comune, animal friendly, turismo e partecipazione dei cittadini alla cosa pubblica». Insomma, l’area semantica è chiaramente “berlusconiana”.

Meno definito però è l’imprinting vero e proprio rispetto alla primogenitura di Forza Italia. Certo è che, stando agli aderenti, l’apporto politico sarebbe in particolare quello dell’Udc e della formazione liberale di Stefano Parisi.

«Colonna portante di Forza Lecco – chiarisce però la nota - è Animal Friendly, gruppo spontaneo di cittadini composto soprattutto dalle famose “gattare” che, con moltissimo spirito di sacrificio, gestiscono le colonie feline sparse sul territorio quasi interamente con fondi propri. Lungi da noi tutelare gli animali a scredito delle persone, anzi siamo fermamente convinti che una maggiore sensibilità al mondo animale porti in automatico maggiore affinità ai rapporti tra umani».

A comandare la truppa, come detto, il candidato sindaco Aglioni, 48 anni, sposato e padre di tre figli, «imprenditore con pluriennale esperienza nell’ambito della consulenza informatica». L’incognita però è: ce la farà la lista a raccogliere in tempo le firme e porsi come quarta colonna di quella che è sempre sembrata finora una corsa a tre per Palazzo Bovara?


© RIPRODUZIONE RISERVATA