Lecco, il ritorno dell’eroina Otto spacciatori in cella
Il nuovo questore Filippo Guglielmino in conferenza stampa

Lecco, il ritorno dell’eroina
Otto spacciatori in cella

Operazione Capolinea, giro smantellato dalla Polizia - Quattro diversi gruppi criminali in concorrenza tra loro operavano tra Lecco e la bassa Brianza

La Squadra Mobile della Questura di Lecco ha dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di sette cittadini marocchini e un senegalese dediti allo spaccio di sostanze stupefacenti. Altre sei persone mancano all’appello e ora sono attivamente ricercate.

L’attività, coordinata sostituto procuratore Silvia Zannini, ha preso avvio nell’aprile 2016, a seguito di mirati servizi di osservazione e studio del comportamento di alcuni spacciatori che operavano in modo particolare nei pressi delle stazioni ferroviarie, offrendo sostanze stupefacenti di varia natura: cocaina, eroina ed hascisc ad utenti di diverse categorie sociali ed età.

L’operazione ha preso il nome di “Capolinea” dal fatto che i consumatori raggiungevano la zona di spaccio da diverse province lombarde a bordo di treni per poi fermarsi a Civate o a Sala al Barro (Galbiate) per poi consumare, nei boschi adiacenti alla stazione, le sostanze acquistate.

I servizi su “La Provincia di Lecco” in edicola venerdì 2 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA