Il canone della televisione  A Erve lo pagano, a Morterone no
Televisione anni 50 manifesto magneti marelli televisione anni 50 manifesto magneti marelli

Il canone della televisione

A Erve lo pagano, a Morterone no

L’evasione più bassa in Valle San Martino - A Lecco è pari al 21.9% - La mappa interattiva della nostra provincia e in Italia

A Morterone il 76,9% delle famiglie non paga il canone Rai, guadagnandosi il primato di evasione in provincia di Lecco. I più virtuosi, con il 14,1% di “evasione” sono i residenti a Erve e in valle San Martino, seguiti da Mandello con il 14,2%.

Il tema del canone Rai è tornato al centro del dibattito negli ultimi giorni quando il presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha proposto di ridurre la tassa a 100 euro, vincolandone però il pagamento alla bolletta elettrica. Una proposta chiaramente diretta a ridurre l’elevatissima percentuale di evasione. Che sta raccogliendo come prevedibile critiche e consensi, e che deve essere ancora ben definita nei dettagli, ma che fa discutere.

In Sicilia in Comune più virtuoso

A livello nazionale, al 31 dicembre 2014, risultava inadempiente il 30,5% delle famiglie. Il tasso di evasione è molto differenziato sul territorio ed è così ripartito: 26% al nord, 29% nel centro Italia, 37% al sud e 40% nelle isole.

I comuni più virtuosi d’Italia, con meno del 3% di evasione, sono Siculiana in provincia di Agrigento, San Giacomo delle Segnate nel mantovano, Carzano a Trento, e Terento in provincia di Bolzano.

Mentre la maglia nera, con il 91% di evasione, spetta a: -Ribordone nel Torinese, e a tre località in provincia di Caserta, Villa di Briano, Parete e Casal di Principe. Questo stando ai dati, fonte Rai, su base comunale che mette in rapporto il numero di abbonamenti sottoscritti con il numero di famiglie residenti.

Nel Lecchese l’area con maggiore evasione sono la Val Muggiasca, la Valsassina e la Valvarrone. Si va dal 44% di Vendrogno, al 43,3% di Parlasco, al 42,3% di Crandola Valsassina. al 40,1% di Premana, al 39,2 % di Margno, al 37,6% di Taceno, al 37,4% di Vestreno, al 35,9% di Barzio, fino al 34,2% di Sueglio.

I più virtuosi Erve, Mandello, Calolziocorte con il 14,5% e Monte Marenzo con il 14,8%.

«Nel nostro territorio i cittadini pagano le tasse, lo dimostrano questi dati - dice il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli -. Pagano il canone Rai e pagano anche le altre imposte, con la differenza che il canone ha una somma prestabilita e uguale per tutti e dunque non si fanno confusioni, mentre le altre imposte cambiano costantemente e al limite si rischia di non pagare la corretta entità, e non perché c’è evasione ma perché queste oscillazioni creano confusione».

E se a Mandello tutti, o quasi, pagano, a Morterone è il contrario.

«Non siamo un paese di evasori - fa notare il sindaco Antonella Invernizzi - abbiamo 36 residenti e una quindicina di famiglie, di cui alcune hanno fatto la scelta di non avere il televisore».

In Valsassina e nelle valle circostanti la percentuale di chi non paga è alta.

«Alcuni anni fa erano arrivati degli ispettori Rai per dei controlli. Il dato comunque va letto con attenzione - spiega il sindaco di Taceno Marisa Fondra - ci sono anziani che vengono conteggiati come famiglie, ma che poi risiedono in casa dei figli e dunque non hanno un loro abbonamento». Ci sono poi anche delle residenze che alla fine sarebbero delle seconde case, magari la moglie residente in valle e il marito in un altro paese, e che pagano il canone nell’abitazione dove passano maggior tempo

Per vedere la mappa interattiva relativa a Lecco e anche quella dei Comuni di tutta Italia, collegatevi qui

https://lucatwig.cartodb.com/viz/b81b2590-7961-11e5-9088-0e674067d321/embed_map

http://www.twig.pro/canone-rai-la-mappa-dellevasione/


© RIPRODUZIONE RISERVATA