Giada non ce l’ha fatta La famiglia  dona gli organi
La Opel Adam finita contro la parete della curva delle angurie sulla vecchia Lecco Ballabio

Giada non ce l’ha fatta
La famiglia dona gli organi

TragediaSabato sera il terribile incidente sulla vecchia Lecco Ballabio, la ragazza di 22 anni era uno dei passeggeri Fuori pericolo gli altri due giovani che si trovavano a bordo - Il conducente verrà indagato per omicidio stradale

Una settimana fa un ragazzo di 18 anni di Verderio che ha perso la vita uscendo di strada con l’auto a Robbiate e ieri una giovane di 22 anni, il cui cuore ha smesso di battere dopo un altro terribile incidente che si è verificato sabato sera sulla vecchia Lecco Ballabio.

In una settimana si sono aggiunte due tristissime croci sulle strada lecchesi: Giada Mornelli, 22 anni di Pozzuolo Martesana (provincia di Milano) è il nome della seconda vittima. La sua morte cerebrale è stata accertata ieri alle 21 e i genitori hanno dato il loro consenso all’espiando degli organi.

Sabato sera Giada si trovava a bordo di una Opel Adam condotta da un suo amico di 24 anni della provincia di Monza Brianza, era seduta affianco a lui mentre sul sedile posteriore c’era un’altra amica di 22 anni, anche lei di Pozzuolo Martesana.

I tre stavano facendo rientro verso casa, viaggiavano in direzione della città sulla vecchia Lecco Ballabio, la provinciale 62, quando all’improvviso sono andati dritto all’altezza della “curva delle angurie”, finendo la loro corsa contro la parete di roccia. Un impatto violentissimo, che ha fatto esplodere gli airbag della macchina e catapultato la giovane che si trovava sul sedile posteriore verso la parte anteriore dell’abitacolo.
Tutti i dettagli su “La Provincia di Lecco” in edicola lunedì 14 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA