Fiocchi munizioni    La festa con gli olimpionici
Stefano Fiocchi (a sinistra) e Marzio Maccacaro

Fiocchi munizioni

La festa con gli olimpionici

Al campus, l’azienda lecchese ha celebrato i 140 anni di attività

I campioni del tiro a volo hanno incontrato i docenti e gli studenti

Il Polo lecchese del Politecnico di Milano ha fatto una full immersion nelle medaglie olimpiche, nei giorni scorsi.

Grazie all’organizzazione della Fiocchi Munizioni, che celebra i 140 anni dalla fondazione, in città sono giunti quattro atleti del tiro a volo che in occasione delle Olimpiadi (considerando Rio 2016 e Londra 2012) hanno portato in dote allo Stivale medaglie d’oro e d’argento. Si tratta di Jessica Rossi (oro in Inghilterra), Gabriele Rossetti (oro in Brasile), Giovanni Pellielo e Marco Innocenti (entrambi argenti la scorsa estate). E considerando la presenza del “nostro” Antonio Rossi, ex canoista che ha regalato emozioni e medaglie, ora assessore regionale allo sport, i fuoriclasse a cinque stelle erano cinque.

Ricco il parterre di esponenti del mondo amministrativo e associativo che ha accolto gli atleti nell’aula magna del campus. A fare gli onori di casa, il prorettore Marco Bocciolone, affiancato dal presidente di Univerlecco Vico Valassi, dal prof. Francesco Calvetti, dall’assessore comunale allo sport e presidente del Rugby Lecco Stefano Gheza e dal direttore commerciale Fiocchi Marzio Maccacaro, presente con Stefano Fiocchi, oltre ovviamente allo stesso Rossi. Numerosi anche i rappresentanti delle associazioni cittadine, da Fabio Palma dei Ragni a Marco Cariboni della Canottieri, da Walter Fontana del Golf club di Annone a Giorgio Rusconi del Badminton.

«Il centoquarantesimo anniversario della Fiocchi merita un evento importante – ha evidenziato Maccacaro – e per questo abbiamo pensato a questa iniziativa, per promuovere il tiro a volo anche tra i giovani del Politecnico. Vale la pena ricordare che la nostra è la Federazione olimpica più medagliata: è giusto dirlo, visto che si parla sempre di altre specialità». Poche parole di saluto dal presidente Valassi, che ha voluto rimarcare il carattere internazionale dell’ateneo cittadino, capace di sfornare negli anni un migliaio di laureati provenienti da 65 Paesi diversi. Calvetti, delegato del rettore per lo sport, ha puntato l’attenzione sulla proposta sportiva a disposizione degli studenti (e non solo).

Da Gheza, quindi, complimenti all’eccellenza costituita dalla Fiocchi Munizioni. «È anche grazie alla qualità del suo lavoro che questi atleti raggiungono risultati così importanti. Lecco ha potenzialità incredibili in quanto a impresa e sport: ci sono realtà davvero importanti e quello che come amministratore cerco di trasmettere è il ruolo che lo sport ha nell’educazione dei nostri ragazzi. Anche per questo il mondo dell’impresa deve stare vicino a quello sportivo, che riguarda migliaia di giovani».


© RIPRODUZIONE RISERVATA