Finanza, 66 evasori totali nel Lecchese

La cerimonia Ieri il bilancio del colonnello Emilio Fiora, in occasione del 248° anniversario del Corpo. Accertate frodi per 705mila sul reddito di cittadinanza

Finanza, 66 evasori totali nel Lecchese
Ieri la cerimonia del 248° anniversario della Guardia di Finanza. Il discorso del colonnello Emilio Fiora

Ben 66 lecchesi totalmente sconosciuti al fisco e 110 assegni di reddito di cittadinanza non dovuti, scoperti della Guardia di Finanza in diciotto mesi. Il 248° anniversario di fondazione del Corpo, celebrato ieri nella sede di Maggianico del comando provinciale, è stata l’occasione per tracciare il bilancio dell’attività condotta fra il gennaio del 2021 e il 31 maggio di quest’anno.

I numeri

Per quel che riguarda gli evasori totali, gli uomini del colonnello Emilio Fiora, hanno individuato 66 persone, fra titolari di attività d’impresa o di lavoro autonomo, che non avevano mai presentato dichiarazione dei redditi. Sono invece quindici i lavoratori in nero individuati nell’ambito di un’indagine sul caporalato. È stato accertato, inoltre, un caso di evasione fiscale internazionale che ha portato i militari lecchesi a rilevare una base imponibile netta per il recupero a tassazione di 168 ilioni di euro, una maggiore Iva constatata di 10 milioni di euro e a denunciare i due amministratori della società e per l’illecita condotta di autoriciclaggio.

I controlli sul reddito di cittadinanza hanno consentito di denunciare 110 indebiti percettori per un totale di 470mila euro, a cui si aggiungono altri 236mila euro richiesti senza titolo e non ancora riscossi, per un importo totale di frode accertata pari a 705 mila euro. I soggetti denunciati per reati fiscali sono 73, di cui 4 arrestati. Il valore dei beni sequestrati quale profitto dell’evasione e delle frodi fiscali è di quasi 17,5 milioni di euro, mentre le proposte di sequestro, tuttora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria, ammontano a circa 79 milioni di euro.

Accise

Sono stati eseguiti 291 interventi in materia di accise e a tutela del mercato dei carburanti, che hanno permesso di rilevare in circa 10 casi alcune irregolarità in merito ai prezzi praticati. Per quanto riguarda i fondi stanziati dal Governo per l’emergenza Covid, i controlli della Finanza hanno portato alla denuncia di sei persone per l’indebita richiesta o percezione di circa 470mila euro.

Lo sviluppo delle attività disposte dalla Procura Regionale della Corte dei Conti, a seguito delle risultanze segnalate dalla Guardia di Finanza, ha permesso di accertare un danno erariale complessivo di 9,6 milioni di euro.

Appalti e PA

Tredici i soggetti denunciati per reati in materia di appalti, corruzione ed altri reati contro la Pubblica amministrazione, di cui 4 incaricate di pubblico servizio, per un valore delle condotte corruttive pari a 216 mila euro. In tema di normativa antimafia, sono stati sottoposti ad accertamenti patrimoniali 45 soggetti, con proposte di sequestro per circa 39 milioni euro.

Per quanto riguarda la lotta al traffico di droga, la Guardia di Finanza di Lecco ha sequestrato complessivamente 15 chili di sostanze stupefacenti, procedendo all’arresto di 3 soggetti e alla denuncia di altre 4 persone. Nell’ambito dell’emergenza sanitaria, il Comando Provinciale di Lecco, unitamente alle altre forze di Polizia, ha assicurato l’attuazione delle misure con il controllo di 5.463 persone e di 3.903 attività, sanzionando 16 persone e 5 esercizi.

In diciotto mesi la Guardia di Finanza di Lecco ha eseguito 2.282 interventi ispettivi e circa 150 indagini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA