Espulsa dalla scuola   la bimba non vaccinata

Espulsa dalla scuola

la bimba non vaccinata

La vicenda: i genitori indagati per aver falsificato la data della lettera dell’Ats per la somministrazione - Un caso in famiglia di danni post vaccino, avevano chiesto un parere specialistico che non è mai arrivato

Ieri mattina la doccia gelata. Quando si è presentata all’asilo per lasciare la bimba in classe, mamma Rossella è stata avvicinata dal presidente della scuola dell’infanzia privata, in un paese della nostra provincia: le ha comunicato che il Consiglio di amministrazione aveva deliberato che non avrebbero accettato l’iscrizione della piccola all’ultima classe, a settembre.

La vicenda è quella della giovane coppia di genitori residente nella Bergamasca indagata dalla Procura della Repubblica cittadina per aver “taroccato” la data della lettera del centro vaccinale dell’Ats con la quale era stato fissato l’appuntamento per inoculare alla figlia di quattro anni i vaccini previsti per legge. E pure la data dell’appuntamento stesso. Un artificio per consentire alla bambina di essere iscritta alla scuola materna.

Non si tratta di una famiglia di fanatici no vax, ma di un nucleo con un pesante fardello sulle spalle e che non vuole esporre la figlioletta a rischi, pur anche ipotetici. Alla zia della bimba è stato infatti riconosciuto un danno grave e permanente da vaccino e le è stata riconosciuta un’indennità che l’accompagnerà vita natural durante.

Quando la giovane coppia ha salutato la nascita della primogenita, si è dunque posta il problema di cosa fare, nel momento in cui sarebbe stato necessario vaccinarla. Madre e padre si sono subito attivati, inviando raccomandate all’Ats di competenza per chiedere un consulto specifico che potesse chiarire se sussistesse un rischio legato alla familiarità ma non hanno mai ottenuto risposta. Nonostante i solleciti, si è arrivati al momento dell’iscrizione alla scuola materna senza avere alcun chiarimento. Hanno cercato di posticipare il termine delle vaccinazioni in attesa di un chiarimento da parte di uno specialista.

Chiarimento che non è ancora arrivato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA