Dodici lavoratrici Fiocchi  nel calendario dell’azienda
Una delle lavoratrici scelte per il calendario Fiocchi

Dodici lavoratrici Fiocchi

nel calendario dell’azienda

Un calendario che l’azienda ha voluto dedicare a Elsa Lanzilli, la lavoratrice scomparsa il 25 novembre scorso a causa di un terribile incidente

In quelle dodici foto c’è anche un po’ di lei, tradotta nelle rappresentazioni delle dodici dipendenti Fiocchi che si sono prestate al servizio fotografico. Il calendario, che veniva abitualmente presentato il 4 dicembre in occasione della festa aziendale di Santa Barbara, quest’anno ha una dedica speciale del presidente di Fiocchi Munizioni, Pietro Fiocchi, alla sua dipendente.

Il progetto grafico e gli scatti sono di Maurizio Melozzi, fotografo triestino da sempre nel mondo della moda che aveva già realizzato il calendario Fiocchi in altre annate. Memorabile quello del 2013 dal titolo “Bullets and Jewels”, ovvero proiettili e gioielli che aveva trasformato le pallottole e le cartucce in accessori di bellezza indossate però da campionesse dello sport. Sempre con grande autoironia e, insieme, con grande delicatezza nel trattare un argomento così controverso come le munizioni, Melozzi ha trattato questa volta pallottole e cartucce come “trucchi” femminili. Dalle unghie “finte” di gennaio, al rossetto “esplosivo” di febbraio passando poi per tutti gli altri mesi, sempre tra il serio, l’elegante ma anche lo scanzonato: a marzo le cartucce da caccia sono solamente i pedoni di una scacchiera per giocare a dama; ad aprile i traccianti e i proiettili di un nastro da mitragliera diventano quasi una stola elegante; le ogive e i bossoli di altri proiettili a maggio sono scintillanti “bollicine” in un calice. A giugno diventano pendenti da portare al collo. A luglio colorati bigodini. Ad agosto manciate di grano; mentre da settembre a novembre i prodotti Fiocchi sono solo contestualizzati nella foto. A dicembre, però, si torna al parallelismo con i “trucchi” femminili e un proiettile diventa un “eyeliner”..


© RIPRODUZIONE RISERVATA