Convegno sull’apprendistato

I sindacalisti esclusi non ci stanno

Organizzato dall’Agenzia speciale della Provincia per le attività formative: «È solo un malinteso»

Convegno sull’apprendistato I sindacalisti esclusi non ci stanno
Wolfango Pirelli (Cgil)

La Cgil protesta con l’ente provinciale per l’esclusione del sindacato dal convegno sull’apprendistato in programma a Lecco per il 12 gennaio in Sala Ticozzi e anticipa, per voce del proprio segretario generale Wolfango Pirelli, che dato il mancato coinvolgimento non parteciperà all’incontro.

Il programma vede la partecipazione della Provincia, di Apaf, dei consulenti del lavoro, degli enti di formazione, di Confartigianato, Confcommercio, Confindustria, Api e, appunto, non dei sindacati. Pirelli in un comunicato ricorda che sull’apprendistato sono state coinvolte «in questi anni sul territorio le parti sociali nella sottoscrizione di accordi volti a favorire il suo utilizzo nelle imprese e a fornire ai giovani uno strumento utile di ingresso nel mondo del lavoro. Nell’ultimo anno abbiamo sottoscritto un protocollo di intesa in sede di Network a supporto di un progetto sperimentale che unendo alternanza potenziate e apprendistato favorisse l’ingresso di alcuni ragazzi provenienti da un consorzio di formazione professionale nel mondo del lavoro con maggiori diritti e garanzie. Per tutto ciò dispiace vedere che la Provincia, sempre molto attenta a favorire il confronto con tutte le parti sociali, abbia completamente “dimenticato” il sindacato».

«Spiace rilevare – afferma la segretaria generale della Cisl di Lecco e Monza, Rita Pavan – che il sindacato non sia stato invitato dopo che ha sostenuto a tutti i livelli l’apprendistato. E fa specie il fatto che Apal, di emanazione della Provincia, abbia invitato le associazioni d’impresa e non i sindacati. Una scelta oltretutto inelegante». A parlare di «esclusione assurda e scorretta, che disconosce il ruolo sindacale nella contrattazione» è il segretario generale della Uil, Salvatore Monteduro, che ora si aspetta «spiegazioni dagli organizzatori per quella che, ci auguriamo, sia, per quanto incresciosa, solo una dimenticanza. Altrimenti le conseguenze nelle relazioni sarebbero gravi».

L’ente provinciale spiega che a organizzare è stata l’Apaf (azienda speciale della Provincia per le attività formative), «rispetto alla quale – dice il dirigente del settore Lavoro della Provincia, Roberto Panzeri – abbiamo un controllo sulle attività ma non sulle modalità organizzative dei loro eventi, visto che è ente autonomo». A parlare di «grande malinteso» è il direttore di Apaf, Marco Cimino: «Il seminario è aperto a tutti. Tuttavia è un evento di formazione rivolto anche ai consulenti del lavoro, dove la rete dell’apprendistato presenta i propri servizi. È una rete composta da 15 soggetti e i sindacati non ne fanno parte. È un seminario di lavoro dove ci aspettiamo che comunque i sindacati vengano a parlare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA