Concorso Imprese di valore  Premiata la Morganti spa
La premiazione della Morganti Spa

Concorso Imprese di valore

Premiata la Morganti spa

Aziende storiche: Riconoscimento alla continuità generazionale nel concorso di Regione e Unioncamere Lombardia

C’è anche una delle aziende storiche della provincia di Lecco, la Morganti Spa, fra le 23 premiate dalla Regione e da Unioncamere Lombardia nel concorso “Imprese di valore”.

L’azienda lecchese è stata premiata per la continuità generazionale, grazie alla quale lo scorso maggio ha celebrato con la partecipazione della quinta generazione di famiglia i 90 anni dalla fondazione.

Oggi il Gruppo Morganti-Kapriol, che include anche Omec, occupa circa 100 dipendenti ed è guidato da Sandro Morganti (77 anni, presidente e terza generazione) e dai suoi figli Alberto (47 anni, direttore generale) e Franco (50 anni, direttore commerciale). Con Alessandro (24 anni), Francesca (27) e Stefano (22) è entrata la quinta generazione.

Quella di lunedì scorso, al 39mo piano di Palazzo Lombardia a Milano, «è stata una cerimonia emozionante – afferma Sandro Morganti – sia per il contenuto che per il luogo in cui si è svolta. Il riconoscimento che ci è stato attribuito – aggiunge – testimonia l’importanza che ha per un’azienda l’impegno di una famiglia nelle diverse generazioni. Nel corso di 90 anni siamo stati capaci di rinnovarci costantemente, mantenendoci però fedeli ai nostri valori originari dati dall’attenzione per le persone e per l’ambiente. Oggi, osservando le nuove generazioni che sono entrate, sono certo che l’azienda potrà avere un futuro in linea con la sua storia”.

Sono state 165 le candidature di partecipazione al concorso, con un montepremi complessivo di 210.000 euro.

I tre premi principali sono andati a Capital Acque srl di Bernareggio (provincia di Monza Brianza) per l’“Impegno sociale”, a “Comerio Ercole” di Busto Arsizio (Varese) per la continuità generazionale e a Moxoff Spa per l’innovazione.

Le premiazioni si sono svolte alla presenza di Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo Economico, e di Gian Domenico Auricchio, presidente di Unioncamere Lombardia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA