Commercio, Lecco

punta sull’estero

La Camera di commercio ha promosso per il 2017 due iniziative con Marocco, Kenya e cibo. Una ventina le aziende lecchesi che parteciperanno

Commercio, Lecco punta sull’estero
L’edizione dell’anno scorso di Tuttofood

Conclusa la partecipazione al programma “Incoming buyer program 2016” con cui il sistema camerale lombardo di Unioncamere ha fatto incontrare oltre 700 imprese lombarde con 138 potenziali clienti esteri, la Camera di Commercio di Lecco sul tema dell’internazionalizzazione è ora impegnata in altre due iniziative a favore delle imprese locali.

La prima, fa sapere Lariodesk (azienda speciale della Camera di Commercio) è l’edizione 2017 del bando sui “Percorsi di accompagnamento in mercati strategici per il sistema economico lombardo”, che prevede un focus sui mercati di Marocco e Kenya.

Si tratta di un progetto inserito nel quadro dell’accordo per lo sviluppo e la competitività siglato tra regione Lombardia e Unioncamere e gestito da Promos, azienda speciale della Camera di Commercio di Milano, con un programma che permette alle aziende di avere accesso a un percorso completo che include attività di formazione e preparazione all’incontro con imprese estere, una missione imprenditoriale e la gestione del post-missione.

Nel 2017 oltre a Marocco (dal 20 gennaio al 2 febbraio) e Kenya (27 e 28 febbraio) a cui partecipano 20 aziende per tappa, sono previsti altri cinque percorsi in Stati Uniti, Canada, Kazakhstan, Argentina, vietnam a cui saranno dedicati prossimi bandi di selezione.

La partecipazione al programma, il cui bando è stato pubblicato il 29 novembre sul sito di Unioncamere Lombardia, è completamente gratuita. Sono a carico delle imprese i costi di trasporto e soggiorno.

Mentre per il Marocco la presentazione delle domande di partecipazione scade oggi, 21 dicembre, per il Kenya c’è ancora tempo fino al 12 gennaio prossimo. Di sicuro interesse per le imprese alimentari locali è anche la seconda iniziativa che sta organizzando Lariodesk in ambito Unioncamere e Regione.

Si tratta di “Export a Tuttofood 2017”, che stanzia 363.200 euro per promuovere l’internazionalizzazione delle imprese agroalimentari attraverso un bando che selezionerà 60 aziende le quali, versando una quota di 1.220 euro per un proprio stand in uno spazio collettivo dedicato alle aziende lombarde, parteciperanno al Salone Internazionale dell’Agroalimentare di Fiera Milano.

Chi vincerà il bando avrà un’occasione di internazionalizzazione in termini di esposizione dei propri prodotti a un pubblico di visitatori professionali provenienti da tutto il mondo, e ciò dopo aver prima ottenuto un percorso di accompagnamento all’export.

Promosso a livello locale da Lariodesk di Unioncamere, «il progetto è finalizzato - spiega una nota dell’ente - a dare visibilità alla filiera dell’industria agroalimentare e ad incrementare le opportunità di export delle micro, piccole e medie imprese lombarde attraverso le fiere, riconosciuta piattaforma di sviluppo per il sistema produttivo del territorio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA