Castagna è malato, si rinvia Sentenza attesa entro Pasqua
Maurizio Castagna e Francesco Sorrentino il giorno dell’interrogatorio di garanzia

Castagna è malato, si rinvia
Sentenza attesa entro Pasqua

Presunta tangente, ieri udienza del processo che vede il tecnico imputato
insieme all’ex consigliere Sorrentino - Ritmo serrato a partire da gennaio

Udienza squisitamente tecnica ieri mattina in tribunale al processo che vede imputati l’odontotecnico Francesco Sorrentino e il geometra calolziese Maurizio Castagna, ex dirigente del settore Edilizia privata del Comune di Lecco.

I due sono imputati rispettivamente per le ipotesi di reato di concorso in concussione e concussione per una presunta mazzetta versata dall’imprenditore Marco Rota per “oliare” una pratica edilizia in Comune. Un’inchiesta nella quale è stato coinvolto anche l’avvocato Giovanni Minervini, che ha già definito la sua posizione patteggiando due anni e otto mesi, pena passata in giudicato e diventata definitiva.

Ieri a essere “impedito” legittimamente, come da certificato medico depositato dagli avvocati Marilena e Patrizia Guglielmana, suoi difensori, il geometra Castagna, dimesso da poco dall’ospedale dopo un intervento e ancora convalescente.

Ci si è quindi limitati all’acquisizione del supplemento di perizia disposto su sollecito della difesa dell’ex consigliere comunale della Lega Nord.

Al termine della deposizione, il collegio ha calendarizzato le prossime udienze, che saranno convocate - in via straordinaria - il martedì, a partire dal 10 gennaio.

Stando al cronoprogramma dettato dal presidente Manzi, l’istruttoria si dovrebbe concludere con l’udienza del 7 marzo, quindi inizierà la discussione. Se non ci saranno intoppi o lungaggini impreviste, sentenza entro Pasqua.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 21 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA