Casargo, mai più alluvioni  Via ai maxi cantieri, ma la Sp 67 si blocca
La devastazione provocata dall’alluvione dell’agosto 2019

Casargo, mai più alluvioni

Via ai maxi cantieri, ma la Sp 67 si blocca

Da metà settembre la messa in sicurezza del paese

Da metà settembre Casargo sarà un grande cantiere: partiranno i progetti post alluvione del 2019 e per sette mesi ci saranno anche grossi disagi sulla viabilità, sulla Sp 67.

Le opere, per un totale di 10 milioni di euro finanziati dalla Regione, sono stati presentati al pubblico.

«Gli interventi sono coordinati tra loro e comporteranno dei disagi - dice il sindaco Antonio Pasquini - ma l’amministrazione è aperta al confronto. Ai progettisti abbiamo chiesto il più basso impatto ambientale possibile».

Il più grosso riguarda l’area che comprende le valli dello Spirsol, Brocca, Quaglie e Fontana, progettato dallo Studio Altene, tenendo conto che le piogge critiche sono superiori del 20% rispetto ai dati ufficiali dell’Arpa del 2011. Il costo è 3,75 milioni di euro e l’appalto è andato alla ditta Cerri di Talamona.

L’articolo completo e l’approfondimento con tutti i progetti sul giornale in edicola domani, martedì 3 agosto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA