Brambilla, successo su Rete 4

Ma le europee la fermano ai box

Lecco: la sua “Dalla parte degli animali” fa incetta di spettatori

Ora però deve fermarsi per non infrangere le regole della par condicio

Brambilla, successo su Rete 4 Ma le europee la fermano ai box
Michela Vittoria Brambilla

“Dalla parte degli animali” la trasmissione di Rete 4 condotta da Michela Vittoria Brambilla, nonostante i lusinghieri in termini di ascolti, per qualche settimana dovrà stare ferma ai box. Una pausa dovuta all’approssimarsi delle elezioni europee, che non consente di mantenere stabilmente in video l’ex ministro forzista, senza che ciò venga conteggiata come spazio televisivo di Forza Italia.

Ideata e condotta dalla stessa Brambilla, la trasmissione si è ritagliata uno spazio importante nella domenica di Rete 4, proponendo in adozione cani, gatti ed altri animali.

Lo share é andato in costante crescita, puntata dopo puntata, al punto da diventare quasi sempre il più elevato di tutta la domenica di Rete 4, compresa la programmazione serale, totalizzando una media di 2 milioni di contatti alla settimana comprensivi delle repliche.

La trasmissione piace di più alle donne ma ha attratto anche gli uomini; ha coinvolto moltissimo gli “over 65” ma anche i giovani, e nel complesso raccoglie consensi in ugual misura gli spettatori di tutte le aree geografiche del nostro Paese: nord, centro, sud e isole.

Alla base di “Dalla parte degli animali” c’è un’intuizione semplice, diventata format vincente: avvalersi di un mezzo di comunicazione come la televisione, che arriva in tutte le case, per promuovere le adozioni, contrastare il randagismo e a diffondere la cultura del possesso responsabile.

I veri protagonisti della trasmissione sono i trovatelli dei rifugi che, grazie al tubo catodico, hanno una significativa chance di trovare il calore di una famiglia. Decine e decine le adozioni già andate in porto, molti altri i contatti in corso con buone prospettive.

«Per quanto possa essere confortevole e ben organizzato, per quanto attenti e premurosi siano i volontari che si occupano degli animali, un canile o un gattile dovrebbero sempre essere considerati come sistemazioni provvisorie - sottolinea l’ex ministro Brambilla - Un cane, un gatto e tutti gli altri animali devono avere una casa. Perciò ho sempre detto e ripeto che ogni trovatello in ogni rifugio d’Italia merita tutto l’amore possibile».

«Ringrazio uno per uno i nostri affezionati telespettatori - prosegue - non soltanto per averci dato la palma di trasmissione regina di ascolti, ma per aver generosamente deciso di aprire agli animali abbandonati le porte della propria abitazione e del proprio cuore. Un investimento d’affetto che darà moltissimi frutti».

Passate le settimane elettorali la trasmissione potrà riprendere.

“Dalla parte degli animali” è un programma Videonews, a cura di Carlo Gorla e Lucia Bucolo, con la regia di Lorenzo Annunziata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA