Bione, si presenta il gestore  «Le tariffe non aumenteranno»
Alcuni dei rappresentanti delle società sportive presenti all’incontro

Bione, si presenta il gestore

«Le tariffe non aumenteranno»

La società Insport ha incontrato i sodalizi che utilizzano l’impianto

L’assessore Nigriello: «Da settimana prossima il rinnovo delle convenzioni»

Il Bione riparte con slancio. Dopo le tante polemiche sul centro sportivo più amato dai lecchesi, la presentazione del nuovo gestore, la società InSport, alle società sportive è stata l’occasione di una nuova partenza.

All’incontro tra l’assessore allo Sport Roberto Nigriello e le società, hanno presenziato anche Paolo Mele, amministratore delegato di InSport, Gionatan Menga, manager, la direttrice Laura Chiozzotto e i tecnici dell’ufficio Sport del Comune. Poi tutte le società sportive che usufruiscono delle strutture del Bione (mancava solamente il Calcio Lecco): Atletica Lecco Colombo Costruzioni, Rugby Lecco, Picco Lecco, Basket Woman, Basket Lecco, Pallanuoto Lecco, Canottieri Lecco, Zanetti, Rovinata, Aurora San Francesco, Lecco Alta, Polisportiva 2001.

«Abbiamo presentato il nuovo gestore - ha spiegato Nigriello - spiegando che i lavori di ammodernamento interni ci sono stati, ma continueranno: è già stata fatta una pulizia generale sia sull’area interna (palazzetto, piscina, spogliatoi), che sull’area esterna. Anche dal punto di vista funzionale i nuovi dirigenti hanno ripreso in mano il discorso abbonamenti. I prezzi rimarranno gli stessi di sempre. E il gestore tra questa e la prossima settimana contatterà le società sportive per il rinnovo delle convenzioni. L’intento è quello di lasciare comunque le tariffe com’erano. Non aumenteranno di sicuro».

Le società hanno spiegato le loro esigenze. «La parte piscina non ha problemi particolari e le società che ne usufruiscono neanche. La Pallanuoto sta installando le porte e il tabellone segnapunti acquistati anche con il contributo comunale. Sul palazzetto né basket né pallavolo hanno avuto da dire, visto che Sport Management alla vigilia di Natale ha riparato il tetto. Non ha mai più piovuto ma le guaine rovinate e bucate sono state sistemate e arriverà a breve il nuovo tabellone elettronico oltre al tavolo dei refertisti».

Ci vorrà un’area nuova per il magazzino che non può più essere il sottotribuna, visto che con le nuove certificazioni non si potrà più usufruirne. Per l’area esterna (pista di atletica e spogliatoi di calcio) nessuna novità:«Organizzeremo un incontro con l’ufficio Lavori Pubblici per dare risposte precise. Per ora i lavori non sono ripresi, ma sono in corso delle varianti di progetto».

Altre questioni organizzative sono state poste a InSport che si è dichiarata aperta alle buone pratiche. Non mancherà il confronto anche se non tutto collima: «È fondamentale che ci sia un direttore del centro sportivo, Laura Chiozzotto, aperto al dialogo. Negli anni si è spesso bypassata la direzione, ma da oggi si deve tornare a dialogare direttamente con il gestore. Eventuali problemi sono pronto ad ascoltarli, ma rispettiamo i ruoli: le prime lamentele vanno fatte direttamente al direttore se poi non si risolvono allora la mia porta è aperta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA