Barzio,“Nameless” scalda i motori  Il Comune stila la carta dei doveri
Fedez ha partecipato al “Nameless “ del 2016

Barzio,“Nameless” scalda i motori

Il Comune stila la carta dei doveri

L’iniziativa si svolgerà tra il 7 e il 9 giugno La società dovrà versare tremila euro per la pulizia supplementare

“Nameless 2019”: patti chiari amicizia lunga con il Comune. Una mega manifestazione di musica “techno” da ventimila avventori, tutti giovanissimi: la giunta ha messo tutto nero su bianco, prima di patrocinare l’iniziativa che, come al solito, si svolgerà nel pratone di Prato Buscante, dal 7 al 9 giugno.

Prevista l’”invasione”: hotel e campeggi già prenotati soprattutto dallo staff e albergatori contenti.

Intanto, oltre al guadagno di immagine, i barziesi si portano a casa tremila euro. Questo è l’importo pattuito che, la stessa organizzazione, dovrà versare nelle casse del Comune tramite la Lecchese turismo manifestazioni, la quale a sua volta organizza iniziative a corollario ed è convenzionata con la stessa amministrazione di Barzio.

«Sì - dice con una punta d’orgoglio il sindaco, Andrea Ferrari -, ancora “Nameless” sarà a Barzio. Una grossa manifestazione che rende merito al nostro paese e crea indotto. Per organizzarla - continua il primo cittadino -, abbiamo formalizzato, con delibera di giunta, gli accordi con l’organizzazione “Nameless”. Soddisfacenti per entrambe le parti».

Accogliere una tal massa di gente, in un paese di neanche 1.500 residenti, non è cosa facile. Così ci si organizza in accordo con il rappresentante della società Nameless srl, Alberto Fumagalli.

«Il servizio di polizia locale nel comune di Barzio è svolto in convenzione con i comuni di Cremeno, Cassina e Moggio - considera Ferrari -. Il personale di questo ufficio non è in grado di assicurare una presenza continuativa sul posto. A soccorso i volontari dell’associazione dei carabinieri sezione “Emanuele Messineo” di Barzio».

«Considerato, inoltre - conclude il sindaco Ferrari -, che il Comune avrà la necessità di incrementare il personale addetto alla pulizia delle pubbliche vie e destinato alla raccolta dei rifiuti, in accordo con Silea, nell’area al festival e nei parcheggi, la società organizzatrice di questa manifestazione si farà carico di queste spese, commisurate in, appunto, tremila euro».

Sempre il sindaco Ferrari ribadisce che sarà ancora in vigore l’ordinanza per cui, nella tre giorni d “Nameless”, non si potranno consumare bibite in contenitori di vetro come in ogni manifestazione. E conclude con un’assicurazione: «La pulizia dell’area Nameless sarà garantita ogni ventiquattro ore».n 
B.Gro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA