Barzio, il centro vaccinale chiude i battenti  Da lunedì  richiami  al Palataurus
L’hub vaccinale di Barzio

Barzio, il centro vaccinale chiude i battenti

Da lunedì richiami al Palataurus

Nella struttura valsassinese sono stati somministrati oltre novemila cicli

«Restano invariate date e orari di convocazione»

A Barzio il centro massivo della Comunità Montana, in località Fornace Merlo, chiude i battenti. Dopo oltre 29.300 somministrazioni di cui 9.250 cicli vaccinali completati/conclusi. Dopo un uso massiccio di Pfizer (utilizzato nell’81,74% delle dosi iniettate), un dieci per cento di AstraZeneca (10,12%), un 5,46% di Johnson&Johnson e un 2,68% di Moderna, il centro valsassinese confluisce in quello di Lecco.

Nel senso che i valsassinesi ora saranno chiamati soprattutto a rivolgersi al Palataurus di Lecco per prime e seconde dosi. In tutto sono stati vaccinati più uomini (il 53,13%) che donne (il 46,87%), ma soprattutto si è registrato un tasso di soddisfazione per modalità di inoculazione, efficienza organizzativa, gentilezza e disponibilità del personale, che ha sfiorato il cento per cento.

Ieri Asst Lecco che ha allestito e seguito il centro vaccinale barziese ha comunicato ufficialmente la chiusura della sede distaccata: «A seguito del termine dell’attività del Centro Vaccinale Comunità Montana di Barzio, già programmata fin dall’inizio della campagna, a partire da lunedì 12 luglio gli appuntamenti per i richiami della vaccinazione anti Covid-19 dei cittadini che hanno ricevuto la somministrazione della prima dose presso il centro valsassinese saranno spostati presso il Centro Vaccinale Palataurus di Lecco».

«Restano invariati - prosegue la nota di Asst -, ovviamente, date e orari di convocazione rilasciati ad ogni singolo cittadino al momento della prima inoculazione. Gli utenti interessati riceveranno comunque un sms con tutte le nuove indicazioni».

L’articolo completo sull'edizione odierna de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA