Barzanò. Incontra due incappucciati   Stavano preparando un furto in casa
La zona del condominio di via Verdi dove il ragazzo ha incontrato i due incappucciati

Barzanò. Incontra due incappucciati

Stavano preparando un furto in casa

L’episodio nella frazione di San Feriolo in via Verdi, protagonista un ragazzo di 20 anni - Il giovane ha chiesto cosa stessero cercando e come risposta si è visto insultare e minacciare

Incontro ravvicinato tra un ragazzo e i ladri la scorsa sera in via Giuseppe Verdi a Barzanò, nella frazione di San Feriolo.

Attorno alle 20,30, mentre usciva dalla casa dei nonni, un ragazzo di una ventina d’anni si è trovato faccia a faccia con due sconosciuti con il volto incappucciato nel cortile del condominio al civico 11.

D’istinto, ha chiesto loro chi fossero e chi cercassero. Per tutta risposta, i due l’hanno minacciato e, subito dopo, si sono velocemente allontanati, raggiungendo un terzo complice che li attendeva a breve distanza all’interno dell’abitacolo di un’automobile, partita a forte velocità.

Con ogni probabilità i tre, certamente di origine straniera a giudicare dall’accento delle poche parole pronunciate, erano in cerca di qualche appartamento da svaligiare.

L’improvviso arrivo del giovane che ha chiesto loro chi fossero, gli ha scompaginato il piani e costretti a battere in ritirata.

Subito dopo, quanto accaduto è stato pubblicizzato sulla pagina Facebook di Sei di Barzanò se…, in modo che chi vive in zona cominci ad allertarsi e ad alzare le antenne. Sono fondamentali queste azioni di collaborazione tra concittadini che consentono un’opera di prevenzione dei furti nelle case.

Anche il sindaco Giancarlo Aldeghi è stato informato. Il primo cittadino ha così colto la palla al balzo per ricordare che in paese è attivo il controllo di vicinato e che la sua efficacia è stata ampiamente dimostrata.

«A Barzanò - ha ricordato Giancarlo Aldeghi - il controllo di vicinato esiste dal 2018 e negli ultimi anni, grazie alle tante persone che vi fanno parte, il numero di furti e truffe registrato in paese è parecchio diminuito. Anche la recente operazione dei carabinieri contro lo spaccio di droga, avvenuta nella zona tra Cremella, Barzago e Costa Masnaga interessa il nostro territorio e pure in questo caso è stata fondamentale la collaborazione con le rete di controllo di vicinato».

Ad oggi, in paese, sono attivi ben sette gruppi, con altrettanti referenti, al di sotto dei quali ci sono gli occhi di ben 237 persone che tengono controllato il territorio e segnalano persone sospette e strani movimenti.

A riprova che i ladri stanno ritornando in azione e che tentativi sono destinati a intensificarsi con il sopraggiungere dell’autunno, un episodio di qualche settimana fa.

Di notte, ignoti si sono introdotti in un appartamento in via IV Novembre, dove vive una coppia di anziani. I ladri erano già riusciti ad entrare, forzando una tapparella quando la proprietaria di casa, alzatasi per bere un bicchiere d’acqua, si è trovata di fronte lo sconosciuto che, a quel punto, si è girato ed è fuggito.


© RIPRODUZIONE RISERVATA