Aste per Olate e Maggianico  Venduti i due ex lavatoi
L’ex lavatoio di Olate, venduto per circa 12mila euro

Aste per Olate e Maggianico

Venduti i due ex lavatoi

Il Comune incasserà circa 26mila euro dall’alienazione delle due strutture

I due ex lavatoi messi in vendita dal Comune sono stati venduti.

L’apertura delle buste ha dunque portato buone notizie per le casse dell’ente locale, che è riuscito ad alienare le due costruzioni, messe all’asta a settembre insieme a un terreno in viale Lombardia.

Ad aggiudicarsi l’ex lavatoio di Olate, in via Caldone, è stata Angela Bearini di Lecco, che ha presentato un’offerta di 12.250,12 euro, a fronte di un importo a base d’asta di 12.151,12 euro. L’altro elemento che ormai si appresta a cambiare proprietà, l’ex lavatoio di via Rossini a Maggianico, è stato invece assegnato alla Garibaldi Società Cooperativa Sociale, con sede in Sant’Omobono Terme in provincia di Brescia, autrice di un’offerta pari a 13.751 euro, a fronte di un importo a base d’asta di 13.750 euro.

«Dopo la recente vendita dell’immobile comunale di via Roma, altri due beni appartenenti al nostro patrimonio immobiliare e inseriti nel piano triennale delle alienazioni sono stati venduti – dice l’assessore al Patrimonio Corrado Valsecchi - I due ex lavatoi, presenti in elenco a fronte del parere favorevole della Soprintendenza, erano da lungo tempo abbandonati a se stessi e, fatti salvi interessamenti senza seguito, per il loro recupero non sono stati presentati progetti interessanti, a differenza di quanto è invece avvenuto con altri lavatoi».

In questo senso, il riferimento dell’amministratore è a quelli di Belledo, Laorca, Pescarenico o Falghera, per i quali in questi ultimi due anni sono stati fatti, o stanno per essere fatti, interventi di riqualificazione «anche grazie alla collaborazione con la cittadinanza attiva, stimolata dal regolamento per i beni comuni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA