Alla Canottieri Lecco  una piscina coperta
Il progetto della piscina coperta che è stato curato dall’architetto Giovanni Annoni

Alla Canottieri Lecco

una piscina coperta

Il presidente Cariboni: «È l’unico modo per evitare il letargo della struttura durante l’inverno» - La vasca al posto dell’attuale campo da tennis, che verrebbe spostato sul tetto del nuovo edificio

C’è una grossa novità alla Canottieri Lecco: si tratta della proposta del Consiglio direttivo di procedere all’analisi di fattibilità per la costruzione di una piscina coperta. Sarebbe un grosso passo avanti per il sodalizio sportivo lecchese. Attualmente, infatti, alla Canottieri c’è solo una piscina scoperta.

Le motivazioni che hanno portato il Consiglio a questa proposta sono ben riassunte da Marco Cariboni, presidente della Canottieri Lecco: «E’ sotto gli occhi di tutti che, finito settembre, la nostra sede entra in un inaccettabile letargo. La soluzione non può che essere quella di proporre la costruzione di una piscina coperta». «Dobbiamo avere la capacità e il coraggio – continua Cariboni – che hanno avuto i membri del consiglio direttivo confortati dall’assemblea, quando, nel 1971, è stato dato il via al progetto piscina che, all’epoca, dopo l’inaugurazione, ha risvegliato la Canottieri da un “estivo letargo” che avrebbe portato inesorabilmente alla morte la nostra Società».

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola oggi, 12 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA