Aiuti alle energie rinnovabili   La Regione stanzia 16 milioni
La Regione promuove la diffusione delle energie rinnovabili

Aiuti alle energie rinnovabili

La Regione stanzia 16 milioni

Sono previsti contributi ai Comuni, agli enti locali e alle imprese di minori dimensioni

Il Pirellone guarda alle rinnovabili: stanziati 16 milioni di euro per consentire anche ai piccoli Comuni di accedere all’energia pulita, con installazioni ad hoc.

La notizia è arrivata proprio in questi giorni, annunciata dal sottosegretario Daniele Nava al termine della riunione della giunta Maroni. La Regione ha deciso di mettere mano al portafogli, eliminando il click day e preparando il terreno a un bando «che prevede una misura per l’efficientamento energetico per i Comuni oltre che per le imprese», come ha evidenziato lo stesso Nava.

A beneficiare della possibilità potranno essere enti locali, Comuni fino a mille abitanti, Unioni dei Comuni, Comunità montane, che potranno accedere a fondi per complessivi 11 milioni di euro. 5,6 milioni, invece, saranno destinati alle piccole e medie imprese, in virtù di un cofinanziamento del ministero dello Sviluppo economico.

«Per raggiungerli – ha aggiunto Daniele Nava -, abbiamo deliberato un contributo a fondo perduto fino al 90 per cento delle spese, con un massimo di 250mila euro per l’efficientamento degli edifici di proprietà dei Comuni con le classi energetiche peggiori».

Rispetto all’analogo bando pubblicato in precedenza sullo stesso tema, cambia la modalità di accesso: non più “a sportello”, sulla logica della concessione dei contributi alle domande presentate prima in ordine cronologico. Questa volta verrà effettuata una selezione dei beneficiari sulla base di una graduatoria che prevede l’assegnazione dei fondi fino al loro esaurimento per i progetti più significativi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA