A 81 anni, 2.117 km. a piedi

Da Chiavenna fino a Trapani

Ha fatto tappa a Lecco oggi, Alessandro Belliere, ex paracadutista, partito giovedì per la sua impresa. Ricevuto il municipio dall’assessore Anna Mazzoleni. «Io sto bene fisicamente e visto che ho questa fortuna, voglio dimostrare che non ci sono limiti neanche per un anziano che abbia voglia di cimentarsi »

A 81 anni, 2.117 km. a piedi Da Chiavenna fino a Trapani
Alessandro Belliere oggi in municipio con l’assessore Anna Mazzoleni

“Volere è potere”. Anche a 81 anni. E così la sfida del podista bolognese Alessandro Belliere, ex paracadutista, che, partito da Chiavenna, raggiungerà Trapani a piedi, diventa il simbolo della Terza Età che non vuole cedere al passare degli anni.
Oggi, accolto in pompa magna nel cortile del Comune dall’assessore Anna Mazzoleni, dai colleghi alpini paracadutisti e dai paracadutisti della Folgore guidati dal folgorino Carlo Morelli, reduce di El Alamein, oltre che dallo skyrunner Carlo Gianola, classe 1929, il podista bolognese ha fatto sfilata per le vie di Lecco.
Dal lungolago per tutto il centro storico fino alla casa comunale, scortato dalla polizia locale, prima in scooter e poi in bicicletta: «Guarda – racconta Belliere – Io sto bene fisicamente e visto che ho questa fortuna, voglio dimostrare che non ci sono limiti neanche per un anziano che abbia voglia di cimentarsi con imprese come questa. Mi sono preparato per cinque mesi percorrendo ogni giorno 25 chilometri e facendo una dieta che mi ha fatto perdere 9 chili e 14 centimetri di circonferenza addominale. E ora ho già percorso i chilometri dal confine svizzero, da Chiavenna (è partito il 20 agosto, n.d.r.), fino a qui a Lecco. E non mi fermerò fino a Trapani».
In totale saranno 2.117 km percorsi a piedi lungo la dorsale appenninica italiana, per un totale di 66 tappe che termineranno, secondo i piani di Belliere il 24 ottobre, giorno del suo 82° compleanno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA