Un’essenza per ricordare  Varenna ora ha il suo profumo
Il banchetto con l’acqua di Varenna in vendita sul lungolago

Un’essenza per ricordare

Varenna ora ha il suo profumo

Glamour“Ellie” Cirillo, architetto e consigliere comunale ha avuto l’idea

Una fragranza per turisti e non solo che ora vende sul lungolago a 35 euro

Il ricordo di un’emozione può essere evocato anche da un profumo ed Elisa “Ellie” Cirillo ha inventato “Acqua di Varenna”, un profumo di qualità che ha lo scopo di valorizzare la “Perla del lago”.

Le note sfumate dell’anice e la freschezza del cardamomo ricordano i giochi d’acqua del lago increspata dal flebile venticello estivo, la lavanda calmo lo spirito e riporta alla pace ed alla serenità delle passeggiate lungo le rive lacustri ed il sandalo legno ed il muschio bianco fanno rivivere la solennità e la dolcezza del borgo antico.

Un mix di odori

Questo il mix di fragranze che Ellie ha selezionato tra tante e scelto per rispecchiare le emozioni che si provano sul territorio e l’ha affidato alla produzione di un laboratorio milanese con il nome registrato al Cosmetic products notification portal.

Laureata in architettura, 29 anni, residente da sempre ad Abbadia dove è appena stata eletta consigliere comunale, Cirillo ha avuto l’idea e l’ha concretizzata: «Mi sono interfacciata con altre città. C’è l’acqua di Parma, dell’Elba, di Polignano a Mare. Guardando all’importanza di Varenna, sul lago, – racconta – ho voluto ricreare qualcosa che possa valorizzare il territorio, con un prodotto che il turista può portare a casa come memoria. Ma anche per chi ci abita. È una fragranza unisex che ricorda la freschezza e la dolcezza del lago».

Da una settimana è iniziata la promozione del profumo, nel flacone da 50 ml che viene venduto al prezzo di lancio di 35 euro.

Da giovedì alla domenica, in via Lido, nel territorio comunale di Perledo che perde i confini con quello di Varenna, c’è il tavolino che pubblicizza la “Acqua di Varenna”.

Per tutta la giornata

«Non è un’eau de toillette ma un’eau de parfum, quindi un profumo che rimane per tutta la giornata. Si sente bene anche senza spruzzarlo. - dice Cirillo che da architetto ha disegnato la veste grafica del profumo ed ideato la presentazione che c’è sul retro del flacone – La novità è stata accolta con molto entusiasmo, adesso cercherò di appoggiarmi a qualche commerciante di Varenna per avere una vendita anche in paese».

“Ellie” collabora con uno studio di architettura e l’avere prodotto il profumo è un’attività secondaria nata per l’amore del lago su cui abita, regolarizzata con l’apertura di una partita Iva.

Non resta che attendere l’impatto con i turisti che frequentano il lago e Varenna che hanno l’opportunità di ritornare a casa con un ricordo che ogni volta che verrà annusato farà rivivere la loro vacanza sulle rive del Lario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA