Nasce lo sportello contro la violenza  Uno scudo in più a difesa delle donne
Il sindaco Riccardo Fasoli, Lella Vitali, Giusi Panzeri e Serenella Alippi

Nasce lo sportello contro la violenza

Uno scudo in più a difesa delle donne

Mandello, aprirà il 2 aprile in municipio

Si potrà chiedere assistenza a un pool di esperte

Dagli insulti agli schiaffi, dalla violenza verbale a quella fisica. Sono una ventina le donne residenti lungo le sponde del lago che, nel corso dell’ultimo anno, si sono rivolte a “Telefono donna Lecco” in cerca di aiuto. Una ventina di richieste su 130 da tutta la provincia.

Così dal 2 aprile al terzo piano del municipio di piazza Leonardo da Vinci, a Mandello, aprirà “Questo non è amore”, lo sportello di accoglienza e ascolto rivolto alle donne, a cura delle volontarie di “Telefono donna Lecco”, con il sostegno dell’assessorato alle pari opportunità guidato dal vice sindaco Serenella Alippi.

Oggi la presentazione alla presenza di Lella Vitali, presidente di “Telefono donna Lecco”, e di Giusi Panzeri che coordinerà lo sportello mandellese.

L’articolo completo e l’approfondimento sul giornale in edicola domani , martedì 12 marzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA