Mandello, case vacanza in nero  Multe a tre proprietari di 4 mila euro
Le case vacanza vanno registrate in caso contrario multe da 4.000 euro

Mandello, case vacanza in nero

Multe a tre proprietari di 4 mila euro

L’attività non era stata denunciata in Comune I titolari non sono residenti in paese, turisti non registrati «Le informazioni sono state capillari, sanzioni dovute»

Tre sanzioni da quattro mila euro ciascuna, per non aver registrato l’attività di casa vacanza.

Il Comune ha individuato tre proprietari di abitazioni, presenti sui vari siti di affitto case per soggiorni brevi, ma che però non avevano informato della loro attività il Comune, e per di più senza registrare i documenti degli ospiti.

«Sono mesi che informiamo dell’obbligo di registrazione, viste le normative in vigore - dice il sindaco Riccardo Fasoli -, abbiamo fatto una serie di attività contattando tutti gli operatori, li abbiamo invitati ad attenersi alle regole, ma purtroppo, e dico purtroppo, abbiamo individuato tre case vacanza non registrate». Ai proprietari è stata elevata la sanzione.

«Oltre a non essersi attenuti alle norme fiscali, non hanno registrato i documenti degli ospiti, e dunque potrebbe essere passato da Mandello chiunque», prosegue il sindaco.

«Le sanzioni sono molto pesanti, si parla di 4 mila euro, e sono state elevate solo dopo aver informato tutti dell’obbligo di registrarsi, e di rispettare le regole - prosegue Fasoli -. In paese abbiamo una sessantina di case vacanza e oltre una ventina di bed and breakfast. Vari titolari di attività registrate, ci hanno fatto notare la presenza di qualche furbetto, li abbiamo contattati e gli abbiamo chiarito che dovevano adeguarsi al regolamento,».

Leggi i particolari su La Provincia in edicola giovedì 12 aprile


© RIPRODUZIONE RISERVATA