Lago, Incidenti e investimenti a catena  Pomeriggio di passione sulla Sp 72
bellano investimento pedone (Foto by mario Vassena)

Lago, Incidenti e investimenti a catena

Pomeriggio di passione sulla Sp 72

Un anziano di 78 anni è stato urtato da una moto mentre attraversava, non è grave Paura anche per un ciclista e una donna a Varenna , traffico paralizzato

La bella giornata di sole, la temperatura finalmente primaverile, il lungo ponte di Pasqua hanno favorito gli spostamenti e sulla Sp 72 è stato subito caos.

Traffico intenso e tre incidenti hanno fatto il resto.

Nell’arco di mezzora ci sono state due chiamate al 118 per altrettanti codici rossi. Il primo alle 15.30 nella galleria lunga sulla Sp 72, tra Varenna e Fiumelatte, per un ciclista che è stato urtato da un’auto ed è caduto.

Politrauma ma cosciente

Si è trattato di un monzese di 55 anni per il quale sono giunti sul posto l’ambulanza del Soccorso Bellanese e l’auto del Soccorso sanitario ed è poi stato mobilitato l’elicottero da Como.

Fortunatamente le condizioni dell’uomo sono risultate meno gravi anche se nella caduta ha subito un trauma cranico, restando comunque cosciente, ed un sospetto politrauma da accertare al ricovero al Pronto Soccorso dell’ospedale Alessandro Manzoni di Lecco, in codice giallo.

Mezzora dopo, alle 16, a Bellano c’è stato l’investimento di un pedone, sempre sulla Sp 72.

È avvenuto nei pressi del ristorante “Cavallo Bianco” ed ha visto come vittima Attilio “Tito” Denti.

L’uomo, che ha 78 anni, sembra che stesse attraversando sulle strisce pedonali quando è sopraggiunta una moto che ha urtato una delle sue stampelle.

Il pedone così è stato caricato a bordo del velivolo accorso per il ciclista e deviato a bellano, e trasportato all’ospedale di Gravedona, per il trauma apparentemente non grave.

Infine intorno alle 18 infine paura anche per una donna che avrebbe perso il controllo della sua auto all’altezza di Fiumelatte riportando un trauma cranico.

La donna è rimasta cosciente e ricoverata all’ospedale di Lecco. Sul posto i vigili del fuoco, la polizia stradale e il Soccorso degli alpini di Mandello.

I tre incidenti hanno provocato code sia in un senso che nell’altro, in aggiunta a quelle create dal semaforo in località “Tre Madonne” tant’è che Anas ha consigliato a chi era diretto verso Lecco di servirsi della Ss 36, tramite il pannello a messaggi variabili di Bellano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA