I lavori sono agli sgoccioli  La 36 è quasi pronta

I lavori sono agli sgoccioli

La 36 è quasi pronta

Lecco. Ancora una decina di giorni di passione per la chiusura della carreggiata da Mandello a Bellano - I massi avevano danneggiato la strada, si lavora sulla rete di protezione e a breve anche nella galleria Scoglio

Lavori in corso per tutto maggio. È prevista per inizio giugno, salvo imprevisti, la riapertura della carreggiata nord lungo la strada statale 36, dall’altezza dell’area di servizio di Mandello fino alla galleria Rogoredo, a poca distanza dallo svincolo per Bellano.

La carreggiata è chiusa dalla serata dello scorso 25 aprile, quando si era verificato uno smottamento a monte, con sassi che erano finiti sulla strada danneggiando anche la galleria Scoglio all’altezza di Lierna.

I massi erano rimbalzati su entrambe le carreggiate e si era temuto scivolassero a valle, sopra l’area industriale. I lavori per la sistemazione delle reti paramassi «proseguono senza intoppi», spiega Anas.

E se questi lavori procederanno celermente anche la prossima settimana, per fine maggio la parete sarà in sicurezza. Resta sempre l’incognita meteo che in questo periodo di piogge sta in parte rallentando le operazioni.

Nel frattempo stanno per iniziare anche i lavori per sistemare la galleria Scoglio che dopo l’urto presentava delle crepe evidenti sulle pareti, che benché non siano a rischio crollo devono essere comunque sistemate.

«La viabilità tornerà nella norma quando tutti i lavori saranno completati, sia in parete che per la galleria», continua Anas.

Al momento una data precisa sul calendario non è segnata, ma si parla di fine maggio o inizio giugno, considerato che con la fine delle scuole e l’inizio delle vacanze - e in generale con il ritorno del bel tempo nei weekend - il traffico diventa più pesante, e la chiusura della canna nord potrebbe rallentare lo scorrimento.

La statale 36 era rimasta chiusa tra Lecco e Bellano, in entrambe le direzioni, dalla sera del 25 aprile fino alla tarda serata del 29 aprile, dirottando il traffico lungo la strada provinciale 72 che era andata in tilt con lunghi incolonnamenti soprattutto tra Bellano e Mandello.

Istituito il doppio senso di percorrenza sulla carreggiata sud con ingresso, per chi viaggia da Lecco, all’altezza dell’area di servizio di Mandello e rientro sulla carreggiata nord dalla galleria Rogoredo, a poca distanza dallo svincolo per Bellano, la viabilità è tornata nella norma lungo la provinciale 72, ma restano le criticità lungo la strada statale 36, dove si attende il ritorno alla normalità.

Per motivi di sicurezza è stata sistemata anche una barriera, alta 3 metri e lunga 90 metri, a Lierna, nel punto dove si era verificata la frana, sistemata al limite delle carreggiata nord e a protezione della strada sottostante, che permette così di lavorare in sicurezza per il ripristino della parete e di contenere l’eventuale caduta di ulteriori massi, seppur l’intervento di pulizia della parete sia già stato completato, e ora è in corso il posizionamento dei vari livelli delle reti paramassi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA