Guasto sul treno tra Varenna e Lierna   Passeggeri bloccati sotto il sole cocente
Il guasto è avvenuto tra le stazioni di Varenna e Lierna

Guasto sul treno tra Varenna e Lierna

Passeggeri bloccati sotto il sole cocente

Trenta persone nel convoglio fermo a mezzogiorno in attesa della riparazione

Disagi su tutta la linea con corse soppresse. Situazione tornata alla normalità nel pomeriggio

Trenta persone ferme sotto il sole di mezzogiorno per un’ora e mezza a bordo di un vecchio treno Ale582, di quelli che ormai se ne vedono pochi in giro. Il treno 5265 partito regolarmente da Colico alle 11.37 con previsto arrivo a Lecco alle 12.45, poco dopo mezzogiorno ha avuto un guasto fra Varenna e Lierna, dove la linea è a binario unico.

Trenta persone senza aria condizionata bloccate tra Varenna e Lierna, in un tratto dove si viaggia a binario unico, con la canicola di uno dei giorni più roventi di questa fine di giugno. La colonnina del mercurio a mezzogiorno oggi era sui 34 gradi, con una percezione del calore di un paio di gradi in più. Fermi in attesa delle operazioni di recupero del treno, che con tutta la buona volontà degli addetti sono durante un’ora e mezza.

«L’ennesimo episodio di una lunga serie. Questi treni sono vecchi, hanno quarant’anni d’attività e diciamocelo ormai non funzionano più. Non c’è nulla di che stupirsi se i viaggiatori sono rimasti a piedi. Aria condizionata? Un sogno - sbotta Giorgio Nana, della Cgil -. Sui treni come questi si viaggia in un forno, sei già fortunato se funziona il treno e non si blocca come successo ieri. Su quelli nuovi invece si viaggia in un frigorifero perché dicono che non riescono a modulare l’aria condizionata».

Per consentire le operazioni di recupero del treno, le corse sulla linea da Milano a Tirano hanno registrato ritardi medi di sessanta minuti, limitazioni di percorso e cancellazioni. Fermo il vecchio Ale582, il treno successivo, il 2565 in partenza da Tirano alle 11.08 diretto a Milano centrale è stato bloccato a Varenna; dopo la ripartenza ha effettuato fermate straordinarie a Fiumelatte, Lierna, Olcio, Mandello, Abbadia e ha terminato la corsa a Lecco.

Immediato il caos tra treni in ritardo e altri soppressi. Trenord ha consigliato ai viaggiatori di raggiungere la stazione di Milano porta Garibaldi e di recarsi a Lecco con i treni della linea S8, in partenza ai minuti 22 e 52 di ogni ora. Da Lecco a Tirano i viaggiatori hanno potuto seguire le indicazioni a monitor e in stazione per i treni in partenza verso Sondrio e Tirano. Tanti i disagi.

Per quanto riguarda invece le biglietterie una buona notizia. Se quella di Tirano è stata chiusa definitivamente, per quella di Colico già ridimensionata nell’estate del 2017, invece, dopo una prima comunicazione in cui si anticipava la chiusura degli ulteriori quattro giorni, ora invece è arrivato il contrordine: è prevista la totale riapertura da settembre, dalle 6 alle 20, tutti i giorni. Permane in ogni caso la cancellazione di molti treni: i treni regionali tra Sondrio e Tirano sono stati dimezzati, i Regionali festivi tra Colico e Sondrio non esistono più e numerosi treni alla mattina sono scomparsi dall’orario


© RIPRODUZIONE RISERVATA