Filtri irlandesi e conchiglie  contro gli odori del depuratore
Mandello - Il depuratore di Lario Reti Holding in via Maestri Comacini

Filtri irlandesi e conchiglie

contro gli odori del depuratore

Mandello, conclusa la messa a norma

dell’impianto di via Maestri Comacini

Conclusi i lavori di installazione dell’impianto di deodorizzazione dell’aria nel depuratore di Lario Reti holding, di via Maestri Comacini.

Sono le opere avviate nei mesi scorsi per adempiere alle nuove regolamentazioni regionali sulla qualità delle emissioni odorifere.

Il depuratore era finito al centro delle lamentele da parte di molti residenti di Mandello durante gli incontri del Comitato dei cittadini per la salute pubblica e per l’aria pulita.

«La tecnologia utilizzata per il filtro dell’aria, proveniente dall’Irlanda e denominata biotrickling filter, unisce un sistema di lavaggio controcorrente ad un sistema filtrante biologico – spiega Maurizio Murari, direttore della divisione ingegneria di Lario Reti – e si tratta di un sistema che è già stato installato con successo nel depuratore di Bellano».

L’aria proveniente dagli aspiratori posti all’interno del depuratore viene portata a contatto con un letto di gusci di conchiglie sulle quali si trova una particolare fauna microbica, la quale ossida e metabolizza le sostanze che causano gli odori, controllando quindi la qualità dell’aria in uscita.

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA