Derubavano donne dopo la spesa   prese due ladre sudamericane
Il momento dell’arresto delle due ladre di borsette

Derubavano donne dopo la spesa

prese due ladre sudamericane

I carabinieri le hanno colte sul fatto dopo l’ennesimo colpo messo a segno al Fuentes di Piantedo. Un arresto e una denuncia

Erano l’incubo delle donne che andavano a far la spesa nei supermercati, specie nei fine settimana. Aspettavano che le vittime aprissero il baule dell’auto per caricare la spesa e, approfittando della loro distrazione, le alleggerivano della borsetta.
Colte sul fatto dai carabinieri del Norm di Chiavenna, adesso le due donne sono indagate, una per furto aggravato e l’altra per favoreggiamento, oltre che entrambe per violazione delle norme sull’immigrazione, visto che entrambe risultano clandestine in Italia. Si tratta di una ventunenne cubana e di una quarantunenne argentina. Agivano soprattutto nei fine settimana, quando c’è più confusione. La più giovane, cittadina cubana, è stata arrestata per “furto aggravato (con destrezza)” in flagranza di reato. La complice se l’è cavata con la denuncia a piede libero per favoreggiamento personale. Non sono esattamente due persone sconosciute per le forze dell’ordine. Entrambe hanno diversi precedenti per furto in diverse province lombarde. Dalle indagini risulta che da qualche settimana gravitavano in Valtellina e Valchiavenna ed erano già state notate nei parcheggi coperti dei principali ipermercati, guarda caso gli stessi nei quali erano stati segnalati alcuni furti ai danni dei clienti, per lo più donne. Il blitz è scattato ai parcheggi coperti dell’ipermercato “Iperal Fuentes” di Piantedo immediatamente dopo che le due avevano commesso un furto, mentre stavano per darsi alla fuga in auto ancora con la refurtiva in mano. Con la collaborazione del personale addetto alla sicurezza del centro commerciale e grazie anche ad altri accertamenti, è stato possibile attribuire alla coppia anche un furto simile commesso con modalità del tutto simili pochi giorni prima ai danni di un’altra donna. Sono in corso anche le indagini per verificare il coinvolgimento delle due donne in ulteriori episodi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA